FOX  

La video storia di X-Files - Mulder e Scully: quando tutto ebbe inizio

di -

La grande avventura di X-Files inizia così: con l'incontro fra "l'agente più rompipalle" dell'FBI, Fox Mulder, e il medico che ha riscritto Einstein, Dana Scully.

629 Share 79 Commenti 5 stelle

Aspettando la miniserie-evento in arrivo su FOX a gennaio, in contemporanea con gli Usa, ripercorriamo insieme la storia di X-Files attraverso alcuni dei momenti più significativi della serie di Chris Carter. E non potevamo che iniziare da qui, dall'episodio pilota. Con il primo incontro fra Mulder e Scully.

Come ti creo il mito: prendo "l'agente più rompipalle dell'FBI", quello che in ufficio ha i poster con le astronavi e che i colleghi hanno soprannominato Spooky ("spettrale") e gli affianco un'agente donna, un medico con una specializzazione in fisica che ha addirittura riscritto Einstein nella sua tesi di laurea.

La base della ricetta per il successo di X-Files sta tutta qui, nel contrasto fra l'uomo che vuole credere e la donna che crede solo a ciò che può spiegare empiricamente, a ciò che le hanno insegnato di poter credere.

Ci bastano pochi secondi per inquadrarli al meglio: Mulder è spiritoso, "sciolto", ben consapevole di ciò che gli altri pensano e dicono di lui. Sospetta subito che Scully, cordiale ma formale e "ingessata" - almeno al primo impatto - sia stata inviata dai superiori per spiare il suo lavoro.

Mulder, naturalmente, ha ragione: il suo intuito non sbaglia, e raramente lo farà nel corso degli episodi a venire. Ma Scully, per quanto sulla difensiva, non si mostra ostile. Al contrario, il suo atteggiamento è cordiale. Com'è comprensibile, però, è un po' diffidente. Possiamo forse biasimarla? Lei, la donna che guarda il mondo con gli occhi dello scienziato, è stata mandata ad affiancare uno che tutti chiamano Spooky, che ha l'ufficio nell'interrato e che si chiede cos'abbia mai fatto di male, la poveretta, per finire a lavorare con lui.

La presentazione dei protagonisti di X-Files è impeccabile. Basta una sequenza e lo spettatore ha già capito cosa lo aspetta: un'avventura da vivere fino in fondo, aprendo la mente a ogni possibilità, con due personaggi straordinari che lasciano subito il segno. Fox Mulder con la simpatia e la personalità, Dana Scully con la preparazione e la correttezza.

Riscrivere Einstein non è da tutti. Ma nemmeno dare la caccia agli alieni con un distintivo dell'FBI. Ed è solo l'inizio...

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.