FOX  

Recensione American Horror Story Hotel Episodio 3: Madre

di -

Angela Bassett fa il suo ingresso trionfale nei panni di Ramona Royale, a lungo compagna della Contessa, in un episodio sul rapporto fra madri e figli.

1345 Share 154 Commenti 4 stelle

James Patrick March ha già dei fan. Molti fan. Gli è bastata l’apparizione nell’episodio dell settimana scorsa ed è già una leggenda. Anche per Tristan, che lo ammira: lo definisce il più grande serial killer di tutti i tempi e vuole imparare da lui. Ma viene interrotto da Claudia (il personaggio di Naomi Campbell che, guarda caso, si chiama come la Schiffer) insieme a Will Drake, intenzionato a ristrutturare il piano. Sappiamo già che le anime dannate e condannate a infestare l'Hotel Cortez glielo impediranno, ma ce ne preoccuperemo più avanti. Perché questo è l'episodio dedicato alle madri. Madri come la dottoressa Alex Lowe, che ci confessa di non aver mai voluto figli, salvo poi innamorarsi di Holden, il suo bambino, al suo arrivo. E sprofondare nel baratro alla sua scomparsa.

Le storie passate e i segreti dei vari personaggi vengono esplorate, un episodio dopo l'altro, per fornirci i tasselli di un grande puzzle in cui tutti hanno un ruolo. E in cui le storie dei personaggi, come da tradizione in American Horror Story, sono legate fra loro. Dopo che Scarlett ha rivisto il fratello, queste storie si complicano. La bambina non è disposta a ritrattare la sua versione, anche se ha sconvolto i genitori: l'Hotel Cortez prende il sopravvento sulle vite di tutti coloro che entrano in contatto con i suoi segreti e i suoi orrori. Senza eccezioni. Lo scopre suo malgrado Claudia, uccisa da chi era morto prima di lei (o forse non era proprio morto: lo portano in ospedale...) in un cerchio di dannazione senza fine.

the countess and their children (yes, they are drinking blood)

A photo posted by American Horror Story (@ahsofficial) on

All’Hotel Cortez ogni nuovo residente, ogni nuova creatura, ogni nuovo ospite o vittima ha un compito preciso. Ad esempio farci venire gli incubi, per la paura di essere afferrati da un mostro nascosto nel materasso come succedeva in Nightmare. O esplorare il tema della puntata, il rapporto delle madri coi figli. E mentre il "killer dei comandamenti" diventa sempre più (orrendamente) creativo, ci viene ricordato di onorare il padre e la madre. O almeno la madre.

Il messaggio è uno solo: anche la peggiore delle madri è meglio di niente. Perfino una donna orribile come Iris è meglio di niente. Tanto che dopo averle rivolto parole orribili, dandole la colpa di ogni suo fallimento, Donovan le dona la vita eterna pur di riaverla. Perché alla fine solo loro, le donne, a muovere i fili. In questa stagione come nelle precedenti. La Contessa con Will Drake, Sally con il detective Lowe. E fra un aggancio alla storia recente (Bernie Madoff ha ridotto in disgrazia la Contessa) e una ex star di b-movie (Ramona Royale), la Contessa sceglie la sua nuova compagna e mostra tutta la sua crudeltà.

Per questo Ramona, entrata in scena alla grande in questo nuovo episodio, vuole vendicarsi sui suoi "bambini", i piccoli vampiri che la Contessa tratta come figli. Perché nessuno ama tanto quanto una madre. Mai. Anche quando quella madre è un mostro...

 Il promo originale del prossimo episodio di American Horror Story: Hotel

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.