FOX

Tom Hardy aspetta la chiamata per il sequel di Mad Max

di -

Perché un nuovo capitolo è davvero in lavorazione.

889 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

L'abbiamo ammirato e apprezzato subito nel non facile ruolo di Max Rockatansky in Mad Max: Fury Road e potremo rivederlo in un futuro non troppo lontano. Ovviamente stiamo parlando di Tom Hardy, che ha raccolto il testimone da Mel Gibson nell'ultimo capitolo della saga post-apocalittica partorita dal genio (perché lo è) di George Miller.

Nonostante la diffidenza iniziale, Fury Road ha conquistato subito pubblico e critica, aggiudicandosi anche 6 Oscar nel 2016, sebbene in categorie squisitamente tecniche. L'interpretazione di Tom Hardy, assieme a quella strepitosa di Charlize Theron, hanno giocato un ruolo chiave per la buona riuscita del film.

Lavorare con Miller non deve essere stato facile, visto la naturale avversione del cineasta verso la CGI: i suoi effetti speciali, infatti, colpiscono così tanto proprio perché sono "reali". Questo, però, mette una certa pressione sugli attori e rende il lavoro molto più pesante.

Detto questo, sia Tom Hardy che Charlize Theron si sono poi congratulati con Miller per Fury Road, arrivando persino a scusarsi per i litigi sul set.

Il nuovo Max ha anche dichiarato di essere pronto a tornare a vestire i panni del taciturno eroe cinematografico. Interrogato sul sequel, a The Wrap l'attore ha detto:

Sì, credo proprio di sì [che il sequel sia in programma]! Non so ancora quando cominceremo ma è sicuramente previsto. Ho sentito parlare di due film. Sto aspettando che mi chiamino. È stato davvero fico.

A parte il tanto chiacchierato film spin-off su Furiosa, sul fronte Mad Max non abbiamo ricevuto notizie nell'ultimo anno. Anzi, a un certo punto George Miller ha dovuto rassicurare l'opinione pubblica sul fatto che the Wasteland era ancora un progetto vivo. Il regista ha poi rilanciato con due sequel, non uno solo.

Prima di dedicarvisi, però, Miller ha in programma un film meno impegnativo tecnicamente. Ad ogni modo non ha nessunissima intenzione di abbandonare il tormentato mondo di Mad Max.

Sì ne abbiamo già parlato [dei sequel di Mad Max] ma non sono sicuro che sia il prossimo film che voglio fare, al momento. Ho qualcosa di più piccolo in mente prima di tornare nelle terre desolate - qualcosa di contemporaneo e che possiamo terminare abbastanza in fretta. E qualcosa senza troppe difficoltà tecniche. Qualcosa di basato sulla recitazione e cose così, per essere chiari.

Se l'attore che interpreta Max è di per sé rimpiazzabile (anche se Hardy è stato eccezionale), Miller non lo è di certo.

I lavori cominceranno quando quest'ultimo farà ripartire il carrozzone. E sarà in quel momento che Hardy riceverà la sua chiamata, ne siamo certi.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.