FOX

Never-Ending Man: il trailer del documentario su Hayao Miyazaki

di -

Never-Ending Man è il titolo del documentario dedicato al maestro giapponese Hayao Miyazaki. Ecco il trailer ufficiale.

233 condivisioni 6 commenti 5 stelle

Share

"Sono vecchio, debole e consumato"

Hayao Miyazaki non sembra prendere bene il suo pensionamento. Il noto regista giapponese, oggi 76 anni, aveva dichiarato di aspettare con impazienza questo momento, dopo aver dedicato tutta la sua vita al cinema d'animazione. Il regista, noto per il suo perfezionismo, aveva motivato il suo ritiro affermando di non sentirne più la necessità creativa.

Tuttavia, Miyazaki sembra essere tornato sui suoi passi per un ultimo particolare progetto. E il momento è stato catturato in immagini in un documentario a lui dedicato, che mostra il regista impegnato nel suo ultimo lavoro. Il documentario si intitola Never-Ending Man: Hayao Miyazaki. Il film è diretto dal regista Kaku Arakawa. A richiedere il film era stato Toshio Suzuki, produttore dello Studio Ghibli, con cui Miyazaki vanta un lungo sodalizio. Il documentario mostrerà tutto il genio creativo del maestro giapponese nel corso della sua ultima opera. Ha dichiarato Arakawa:

Quando ho iniziato a girare e a seguire Miyazaki per questo documentario, continuava a dire 'Sono solo un vecchio pensionato'. Ma quando ha iniziato a lavorare insieme ai giovani artisti CGI, l'ho visto infiammarsi una seconda volta.

Il film inizia con il pensionamento di Hayao Miyazaki e lo segue attraverso il suo lavoro con i giovani artisti CGI impegnati nella realizzazione del cortometraggio Boro the Caterpillar. Tuttavia, quel piccolo cortometraggio si trasformerà presto in un lungometraggio, che metterà in risalto la risolutezza e la dedizione di Miyazaki che, ancora una volta, risale dalle ceneri per riprendersi il suo vecchio mestiere.

Hayao Miyazaki seduto alla sue scrivaniaGIF by Sploid

Girato con una sola macchina fotografica palmare e senza un team, il film di Arakawa esamina la vita e il lavoro di Miyazaki, impegnandosi in un ritratto dell'uomo che ha cambiato il cinema d'animazione, mentre osserviamo il suo corpo in fase d'invecchiamento.

L'ultimo film di Miyazaki è Si alza il vento, presentato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nel 2013. Ed è stato proprio in quell'occasione che il regista aveva annunciato il suo ritiro dal cinema d'animazione. Ma dopo un incontro con i giovani artisti CGI, il regista aveva deciso di compiere un nuovo e ultimo sforzo artistico. E questo documentario segue l'avventura dell'anziano regista mentre mette in scena il suo primo film con i CGI.

Al momento non si conosce una data d'uscita per Never-Ending Man, ma il trailer è disponibile in testata a questo articolo.

La carriera di Hayao Miyazaki

Regista soltanto dal 1979, ma personalità attiva nel campo del cinema d'animazione già dagli anni '60, Hayao Miyazaki si è dedicato all'animazione giapponese in diverse vesti: regista, sceneggiatore, animatore, fumettista e produttore cinematografico.

Forte della sua variegata attività, si è imposto come una delle personalità artistiche più stimate e influenti d'Oriente. Il regista è anche vincitore di due Oscar: uno alla carriera nel 2015, e uno per il miglior film d'animazione nel 2002 (La città incantata). Nel 2005 la Biennale di Venezia lo ha onorato con uno stra-meritato Leone d'oro alla carriera.

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.