FOX

Elizabeth Banks accusa e poi si scusa con Steven Spielberg

di -

Ha dato del maschilista al re di Hollywood, ma dopo aver capito l’errore, la Banks chiede scusa pubblicamente.

Il sorriso sensuale dell'attrice Elizabeth Banks

91 condivisioni 3 commenti 5 stelle

Share

Come ormai è ben noto nel mondo delle star, difendere le categorie protette o schierarsi in favore di giuste cause accresce il proprio seguito e sensibilizza l’opinione pubblica. Forse sono state queste le motivazioni che hanno spinto Elizabeth Banks (Power Rangers) a fare delle dichiarazioni piuttosto ingombranti sul palco dei Crystal Awards, mentre ritirava un premio.

Mossa dalle più nobili intenzioni, l’attrice e produttrice di Pitch Perfect 2 ha utilizzato il podio della kermesse organizzata da Women in Film per denunciare la mancanza di ruoli principali femminili in molte pellicole di… Steven Spielberg.

Sono passata da Indiana Jones a Lo squalo e, tra tutti i film di Steven Spielberg, devo dire la verità, non ce n’è uno che abbia un protagonista femminile. Scusa Steven, non volevo chiamarti in causa, ma è vero!

Avrebbe sortito il giusto effetto e sarebbe stata accolta da una standing ovation in ogni sala cinematografica apparsa da quel momento in poi, se solo non avesse attaccato il Re di Hollywood e commettendo, tra l’altro, un errore clamoroso a causa di una dimenticanza fondamentale.

Ebbene sì, l’interprete di Hunger Games, aveva dimenticato proprio la pellicola che valse il Golden Globe alla protagonista Whoopi Goldberg nel 1985… Il Colore Viola. Il film diretto da Spielberg non soltanto presenta una protagonista femminile insieme ad altre donne nel cast, ma tratta tematiche serie e sensibili come gli abusi sessuali e il razzismo. Mettendo in risalto il coraggio e la forza delle donne vittime di tali ingiustizie.

Il regista di GGG, che tra l’altro vede un gigante dividersi la scena con una bambina, non ha commentato le accuse mossegli da una distratta e poco informata Elizabeth, ma a questo ci ha pensato il web. Gli internauti appassionati di cinema e del padre di E.T. hanno subito riposto per le rime all'attrice di Love & Mercy, facendole notare la gravissima dimenticanza. Tanto da portarla a scusarsi pubblicamente con Spielberg e prendersi tutte le responsabilità in un tweet.

Ho sbagliato. Parlando di Steven Spielberg al Women in Film Awards, ho fatto un commento inaccurato sui suoi film. Mi assumo la responsabilità di ciò che ho detto e me ne scuso. Quando ho fatto quel commento, pensavo ai film recenti diretti da Spielberg. Non era mia intenzione sminuire l'importanza de #IlColoreViola.

L’ingenua Banks è riuscita a salvare la faccia in extremis, dimostrando maturità e audacia riconoscendo il proprio errore pubblicamente. Chissà se l’ideatore di Indiana Jones riuscirà a perdonarla o la confinerà in qualche mondo perduto e fantastico creato dal suo genio.

 

Share

Vota

Commenta

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.