FOX

Episodio 1.7: Casa in vendita

La famiglia Harmon si trova al centro di una situazione sempre più ingarbugliata e pericolosa. E pare che non ci sia verso di liberarsi della casa in cui si sono trasferiti…

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Ed eccoci qui, dopo una settimana di pausa, pronti ad assistere ad un’altra spettacolare puntata di American Horror Story. Una puntata che inizia – come da tradizione – con un flashback. Questa volta vediamo Constance e Larry Harvey che parlano di Tate. No, aspettate… No. Stanno parlando di un altro dei figli di Constance. Beau. Un ragazzino con delle malformazioni (e con Adelaide sono due, più un terzo figlio che è assassino seriale: o vogliono dirci che Constance è maledetta o vogliono dirci che Constance è maledetta. Non si scappa). Siamo nel 1994 e per non farlo rinchiudere in un istituto Constance chiede a Harvey – il suo amante – di “occuparsi” di lui. Harvey uccide Beau, che proprio come Tate (che guarda caso, da quando sappiamo cos’è non ci fa più paura. Non a caso Ben gli chiede di tenere d’occhio Violet: Tate non è più un personaggio “nemico”, bensì un alleato) è destinato a rimanere intrappolato in questo mondo, all’interno della casa.


Lo sapevamo già, ma ora è “ufficiale”: chi muore nella casa, vi resta intrappolato. Ed è stata una fortuna, per Adelaide, che sua madre non sia riuscita a trascinarla sul prato della casa maledetta… Almeno lei è libera. O così sembrerebbe, ad oggi. Ma non si può mai dire: non sappiamo mai quali sorprese ci riserva American Horror Story, giusto? Il che ci porta dritti al presente e nello specifico alla gravidanza di Vivien. Pardon: doppia gravidanza. La signora Harmon aspetta due gemelli. L’urgenza di trasferirsi è sempre maggiore e l’idea di creare un appuntamento “Open House” (cioè una visita alla casa) da parte dell’agenzia immobiliare sembra rivelarsi vincente.


C’è infatti in acquirente potenzialmente interessato, Joe Escandarian, che diventa molto interessato dopo l’attenta – diciamo così – opera di convincimento da parte di Moira. Escandarian non è esattamente un simpaticone. Ma dopo aver visto perfino l’agente immobiliare puntare una pistola contro un visitatore indesiderato abbiamo la conferma che chiunque giri attorno alla casa è in qualche modo fuori di testa. O nasconde qualcosa. Quindi va bene così… Si fa per dire! Perché, a proposito di gente fuori di testa, il nostro Tate continua a stare vicino a Violet, che sembra non avere cuore di dirgli “Ehi, guarda che sei un po’ morto, bello”. In compenso ha cuore di dire ai suoi genitori di andare a quel paese. Perché Violet non vuole lasciare la casa.


Detto, fatto: basta chiedere. Sapevamo già che la casa non si sarebbe lasciata vendere. Suona un po’ male ma il succo è quello. Io credevo sarebbe stato Ben a far saltare la vendita, per il timore che con gli scavi voluti da Escandarian saltasse fuori il corpo di Hayden. Poi ho pensato che Constance l’avrebbe ammazzato con le sue mani, Escandarian, piuttosto che fargli demolire la casa. Ma anche qui mi sbagliavo (ne parliamo fra poco). Così, fra una geniale parodia della pubblicità del caffè con George Clooney (compiuta da Larry Harvey), ulteriori dettagli sulla vicenda dei coniugi Montgomery (con Nora che uccide Charles, dopo aver tentato di eliminare il “mostro” che aveva creato) ed una spiegazione dell’incendio che ha sterminato la famiglia Harvey (la moglie di Larry, dopo aver scoperto la sua relazione con Vivien, ha dato fuoco alla casa con dentro se stessa ed i suoi figli), notiamo come lo strepitoso personaggio di Constance si ritagli ancora una volta un ruolo di primo piano.


Constance ossessionata dalla bellezza al punto di aver eliminato gli “orrori” che avevano cercato di contaminare la sua vita. Constance che rifiuta e deride il suo ex amore, Harvey, per l’aspetto mostruoso che ora lo contraddistingue. Constance che vuole salvare la casa che tanto ama per impedire che i suoi figli defunti se ne vadano per sempre. Constance che non fa, bensì fa fare. Constance che muove i fili e che grazie alla cieca obbedienza di Harvey e Moira manda all’aria la vendita della casa. Niente da fare, famiglia Harmon: non si trasloca…


 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.