FOX

Emmy 2012: I vincitori

Ecco i vincitori degli Oscar della tv, premiati a Los Angeles nella lunga notte degli Emmy

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Non è esattamente una sorpresa. Le due serie che hanno dominato la 64° edizione degli Emmy Awards, assegnati stanotte (ora italiana) a Los Angeles, sono Modern Family nella categoria comedy e Homeland sul fronte drama. Inutile dire che sono orgogliosa di ricordarvi come entrambe siano trasmesse in prima visione italiana da FOX, a conferma della qualità della programmazione delle reti del gruppo (e a conferma di quanto di buono ci sarà ancora da vedere nei prossimi mesi, una lunga serie di novità e ritorni da non perdere!)


Meritatissimo anche il premio a Jessica Lange per American Horror Story, che ha infranto il muro di “snobismo a prescindere” della critica nei confronti di qualsiasi premio riservato a una serie di genere horror. Grazie alla qualità delle serie di genere (da True Blood a The Walking Dead, tanto per citare due esempi) finalmente ogni serie tv davvero meritevole può concorrere ai premi più ambiti. Certo: il fantasy, la fantascienza e l’horror restano generi visti con pregiudizio dai critici – lo dimostra la scarsa quantità di premi assegnati a quel gioiello di Game of Thrones – Il trono di spade - ma le cose stanno cambiando e personalmente non posso che esserne lieta. Ciò premesso, andiamo a vedere i vincitori nelle varie categorie. Ci sono stati, come sempre, i “grandi esclusi” della nottata, ma devo dire che tutto sommato le serie premiate – anche solo con un premio tecnico – sono abbastanza rappresentative dell’andamento attuale dei gusti del pubblico e del successo dei vari prodotti tv.


Gli Emmy Awards sono come sempre in contrasto con le scelte che avremmo fatto noi “maniaci seriali”, appassionati di serie che mangiano tv a colazione, pranzo e cena. Ma dobbiamo ugualmente riconoscere che i premiati sono tutti attori e prodotti di grande qualità. Se proprio devo dirne una, io non capisco tutto questo amore tutto made in Usa per Julia-Louise Dreyfus. Capisco che il grande pubblico Usa sia affezionatissimo a Seinfeld, una delle serie più amate di sempre dagli americani, ma a confronto – che so – di Edie Falco o Amy Poehler non capisco come si possa privilegiare la Dreyfus. Che sicuramente è una brava attrice. Ma non un’attrice eccezionale… Inevitabilmente, quando il livello dei partecipanti a una sfida è così elevato, ci saranno delusioni. Ma allo stesso modo è inevitabile che a vincere sia qualcuno che merita fortemente quel premio…


Ecco la lista dei candidati nelle categorie principali, in grassetto i vincitori. Per l’elenco completo, che include le categorie tecniche, potete consultare il sito ufficiale degli Emmy Awards




Migliore Serie (Comedy)


The Big Bang Theory


Curb Your Enthusiasm


Girls


Modern Family


30 Rock


Veep


 


Migliore Serie (Drama)


Boardwalk Empire


Breaking Bad


Downtown Abbey


Il trono di spade


Homeland – Caccia alla spia


Mad Men
 



Migliore Miniserie o Film TV


American Horror Story


Game Change


Hatfields & McCoys


Hemingway & Gellhorn


Luther


Sherlock


 


Migliore Attore Protagonista (Comedy)


Alec Baldwin per 30 Rock


Don Cheadle per House of Lies


Louis C.K. per Louie


Jon Cryer per Due uomini e mezzo


Larry David per Curb Your Enthusiasm


Jim Parsons per The Big Bang Theory


 


Migliore Attore Protagonista (Drama)


Hugh Bonneville per Downton Abbey


Steve Buscemi per Boardwalk Empire


Bryan Cranston per Breaking Bad


Michael C. Hall per Dexter


Jon Hamm per Mad Men


Damian Lewis per Homeland - Caccia alla spia


 


Migliore Attore Protagonista (Miniserie o Film TV)


Kevin Costner per Hatfields & McCoys


Benedict Cumberbatch per Sherlock


Idris Elba per Luther


Woody Harrelson per Game Change


Clive Owen per Hemingway & Gellhorn


Bill Paxton per Hatfields & McCoys


 


Migliore Attrice Protagonista (Comedy)


Zooey Deschanel per New Girl


Lena Dunham per Girls


Edie Falco per Nurse Jackie


Tina Fey per 30 Rock


Julia Louis-Dreyfus per Veep


Melissa McCarthy per Mike & Molly


Amy Poehler per Parks and Recreation


 


Migliore Attrice Protagonista (Drama)


Kathy Bates per Harry\'s Law


Glenn Close per Damages


Claire Danes per Homeland - Caccia alla spia


Michelle Dockery per Downton Abbey


Julianna Margulies per The Good Wife


Elisabeth Moss per Mad Men


 


Migliore Attrice Protagonista (Miniserie o Film TV)


Connie Britton per American Horror Story


Ashley Judd per Missing


Nicole Kidman per Hemingway & Gellhorn


Julianne Moore per Game Change


Emma Thompson per The Song of Lunch


 


Migliore Attore Non Protagonista (Comedy)


Ty Burrell per Modern Family


Jesse Tyler Ferguson per Modern Family


Max Greenfield per New Girl


Bill Hader per Saturday Night Live


Ed O\'Neill per Modern Family


Eric Stonestreet per Modern Family


 


Migliore Attore Non Protagonista (Drama)


Jim Carter per Downton Abbey


Brendan Coyle per Downton Abbey


Peter Dinklage per Il trono di spade


Giancarlo Esposito per Breaking Bad


Jared Harris per Mad Men


Aaron Paul per Breaking Bad


 


Migliore Attore Non Protagonista (Miniserie o Film TV)


Tom Berenger per Hatfields & McCoys


Martin Freeman per Sherlock


Ed Harris per Game Change


Denis O\'Hare per American Horror Story


David Strathairn per Hemingway & Gellhorn


 


Migliore Attrice Non Protagonista (Comedy)


Mayim Bialik per The Big Bang Theory


Julie Bowen per Modern Family


Kathryn Joosten per Desperate housewives - I segreti di Wisteria Lane


Sofía Vergara per Modern Family


Merritt Wever per Nurse Jackie


Kristen Wiig per Saturday Night Live


 


Migliore Attrice Non Protagonista (Drama)


Christine Baranski per The Good Wife


Joanne Froggatt per Downton Abbey


Anna Gunn per Breaking Bad


Christina Hendricks per Mad Men


Archie Panjabi per The Good Wife


Maggie Smith per Downton Abbey


 


Migliore Attrice Non Protagonista (Miniserie o Film TV)


Frances Conroy per American Horror Story


Judy Davis per Page Eight


Jessica Lange per American Horror Story


Sarah Paulson per Game Change


Mare Winningham per Hatfields & McCoys


 


 


                                                  


 

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.