FoxLife  

Bones – L’episodio Dopo Katrina

Su FOXlife va in onda un episodio che tratta il delicato argomento del disastro naturale che ha colpito l’America…

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Su FOXlife va in onda un episodio che tratta il delicato argomento del disastro naturale che ha colpito l’America…

Impossibile non averne sentito parlare: l’uragano Katrina ha causato danni terribili negli Stati Uniti, nell’estate del 2005. Tristemente noto come uno degli uragani più devastanti che abbiano mai colpito il Paese, Katrina ha causato la morte di molte persone, e ne ha lasciate moltissime altre senza casa, causando miliardi di dollari di danni. Le zone maggiormente colpite sono state la Louisiana, il Mississippi e l’Alabama, ma molte altre zone (fra cui la Florida) hanno subìto le devastazioni di questa inarrestabile forza distruttiva.

Gli Stati Uniti ed il mondo intero hanno dovuto incassare un duro colpo e molte serie tv hanno deciso di rendere omaggio alle persone perite nella tragedia e a quelle che, con grande forza e grande coraggio, hanno dovuto rimboccarsi le maniche per ricominciare tutto daccapo. E mentre è già stata annunciata una miniserie televisiva targata HBO che racconterà la storia di Katrina e delle sue vittime, diversi film e serie tv hanno già inserito nei loro episodi riferimenti più o meno diretti ed espliciti all’uragano, tra cui Criminal Minds e Senza traccia.

E anche Bones ha deciso di ambientare un episodio a New Orleans, immergendo i protagonisti e gli spettatori nelle suggestive atmosfere voodoo a cui spesso letteratura, film e telefilm hanno voluto legare il nome della città. Il “pretesto” per l’episodio è l’arrivo di Temperance Brennan a New Orleans. La dottoressa si offre infatti di aiutare le autorità ad identificare i corpi delle vittime dell’uragano, e finisce poi per trovarsi coinvolta in una surreale vicenda che rischia di costarle molto, molto cara…

Non voglio rivelarvi altri dettagli della trama di Dopo Katrina, uno degli episodi di Bones in onda stasera. Ma ci terrei a “servirmi” anche di Bones per confermare una tendenza che, dopo l’11 settembre, si è allargata a dismisura dietro le quinte del piccolo schermo americano: se prima, per un certo periodo, i legami con l’attualità avevano cercato di non tenere conto dei drammi che avrebbero potuto colpire da vicino gli spettatori (per la volontà di “intrattenere senza turbare”), ora la tv ha definitivamente mostrato un deciso cambiamento di rotta. Una nuova presa di posizione.

Inserire, anche in secondo piano, il riferimento a fatti di cronaca che rappresentano per l’America ferite ancora aperte (come la guerra in Iraq, protagonista degli ultimi anni nelle serie tv statunitensi, da Over There a Brothers & Sisters, ad Army Wives…), ha ora lo scopo di esorcizzare le paure, rompere il silenzio e ricordare a tutti che la realtà, per quanto a volte sentiamo il bisogno di allontanarla, resta sempre lì. E va affrontata a testa alta.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.