FoxCrime  

C.S.I. – Grissom salvato dai Canadesi?

Quando la scientifica di Las Vegas stava per non andare in onda…

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

C.S.I. è un acronimo ormai noto ovunque. Le squadre investigative delle tre serie raggiungono ogni settimana più di due miliardi di spettatori sparsi per il mondo. Ma sapete che all’epoca non si era per niente sicuri che il programma sarebbe stato un successo? Si è perfino rischiato che non venisse mai realizzato, e se la serie è andata in onda lo dobbiamo solo ai canadesi.

Bisogna fare un salto indietro, alla fine degli anni ’90: il primo C.S.I., quello di Las Vegas, era in cantiere, e doveva essere prodotto dalla CBS in collaborazione con la Disney’s Touchstone Television.

Il problema erano i costi e, anche se la serie non era la più costosa ad essere prodotta in quel periodo, aveva sempre un budget che si aggirava intorno ai due milioni di dollari a puntata.
La CBS non aveva intenzione di investire più di un milione e duecentomila dollari per la messa in onda in Usa, ed avrebbe tenuto per sé i diritti delle repliche e la successiva syndacation americana.
La Disney avrebbe dovuto gestire ed incassare le vendite nel resto del mondo, ma aveva paura di non riuscire a rientrare della spesa, rischiando di chiudere l’anno con una perdita secca di una decina di milioni di dollari.
Dopo aver tergiversato per un po’ alla fine la Disney si fece da parte, ed il progetto venne congelato. I produttori iniziarono il giro degli altri studi.

Fu prima offerto alla Paramount, poi alla Warner Brothers ed infine anche alla Twentieth Century Fox, ma tutti, dopo aver valutato i rischi, si fecero da parte.

Quando le speranze di vedere C.S.I. sul piccolo schermo sembravano quasi esaurirsi si fece avanti una compagnia canadese, la Alliance Atlantis. La società era in attività da diversi anni, aveva una buona rete di clienti in tutto il mondo, aveva già prodotto alcune serie tv con discreti risultati (ad esempio Once a Thief di John Woo) e se la sentì di rischiare.
La serie venne prodotta e la società canadese riuscì a battere tutti i record precedenti di vendite all’estero già alla fine della prima stagione di C.S.I. – Las Vegas.

Il resto è storia…

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.