FoxCrime  

Perché tutti amano Gil Grissom?

Sono milioni gli spettatori  affascinanti dalla sua mente

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

In origine Gil Grissom, l’entemologo direttore del laboratorio di "CSI", doveva chiamarsi Gil Scheinbaum. E’ stato William Petersen, l’attore che gli ha regalato un volto e un’anima a dargli anche un nuovo nome, quello dell’astronauta Gus Grissom, morto nell’incendio dell’Apollo 1, nel gennaio del 1967. All’orecchio di Petersen aveva un suono più sinistro, più macabro.

Perché a pensarci bene, Grissom è un uomo misterioso. Scienziato totalmente votato alla scoperta della verità attraverso l’analisi minuziosa dei dettagli, delle sviste, degli “atti mancati” non ha mai, però, un approccio freddo o sterile alla conoscenza, ma è sempre piuttosto appassionato. E’ lo Sherlock Holmes del nuovo millennio. Nonostante il lavoro abbia assorbito completamente la sua vita, sostanzialmente prendendone il posto e nonostante Gil si trovi molto più a suo agio con insetti e cadaveri piuttosto che con gli uomini, non è un misantropo.

E’ un uomo attratto irresistibilmente dal lato oscuro della mente umana, dai rebus che cerca di risolvere seguendo l’esile filo di indizi apparentemente insignificanti. E’ uno studioso paziente, attento e scaltro. E’ un appassionato di parole crociate, è un uomo a cui piace rimettere i tasselli al proprio posto. Allo stesso tempo è un capo, senza spocchia né arroganza, è uno di quelli che rispetta gli altri e sa potenziare e mettere a frutto le capacità di ogni componente della sua squadra. E’ un leader per natura, non per scelta. E chiunque è vicino a lui riesce a percepire questo carisma, quasi a fiutarlo.

E probabilmente i milioni di spettatori che ogni settimana lasciano entrare Grissom nelle loro case è perché sono affascinanti dalla sua mente, dalla pervicace ostinazione con la quale Grissom cerca di scoprire la verità in un mondo, il nostro, nel quale c’è sempre qualcuno che la vorrebbe tenere nascosta.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.