FoxCrime  

Copper – La giustizia è brutale

Su FoxCrime a ottobre arriva il nuovo, geniale western di Tom Fontana. Una serie cruda e appassionante su un mondo crudele e ricco di passioni…

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Su FoxCrime a ottobre arriva il nuovo, geniale western di Tom Fontana. Una serie cruda e appassionante su un mondo crudele e ricco di passioni…

Prendete Tom Fontana, il geniale creatore di Oz – serie HBO ambientata nel braccio sperimentale di una prigione – e affidategli il western, genere tornato all’attenzione dei produttori tv grazie al successo di Deadwood (altra produzione HBO). Quello che otterrete è Copper, la nuova serie di BBC America in arrivo su FoxCrime in prima tv dall’11 ottobre ogni giovedì alle 21.55.

Avete presente il Vecchio West? Ecco, dimenticatelo! Qui siamo a New York, nel 1864. Il Paese è devastato dalla Guerra Civile e la futura Grande Mela è divisa in due: da un lato Five Points, il quartiere povero con baracche di legno, criminalità e prostituzione. La povertà dilaga e gli omicidi sono all’ordine del giorno. Dall’altro lato la Quinta Strada, con le eleganti e ordinate costruzioni in mattoni, le strade pulite affollate di carrozze e di coppie ben vestite. Due medaglie della stessa città e della stessa società: si muore di fame oppure si passano le giornate a oziare, spendendo i propri soldi…

Violenza e corruzione sono il pane quotidiano. Ma non per tutti: il detective Kevin Corcoran (Tom Weston-Jones, MI-5) si occupa di indagare sugli omicidi commessi a Five Points, trattando con brutalità i sospettati che ritiene colpevoli, salvo poi chiedere loro scusa e rilasciarli immediatamente se le sue indagini si scagionano. In un mondo in cui l’odio e la crudeltà sono all’ordine del giorno, Corcoran cerca di mantenere intatti la propria integrità morale e il proprio senso della giustizia, che persegue ad ogni costo. Lo aiutano nelle indagini il suo braccio destro, Francis Maguire (Kevin Ryan) e il dottor Matthew Freeman (Apo Essandoh), che però non compare mai ufficialmente fra i collaboratori: è afroamericano e il pregiudizio razziale ne comprometterebbe le conclusioni mediche. Nessuno accetterebbe il suo giudizio e i suoi moderni metodi d’indagine.

Fra pregiudizi e violenza, il saloon di zona e la casa di piacere diretta da Eva (Franka Potente), che Corcoran frequenta con regolarità, Copper (“sbirro”) racconta la storia di un mondo in cui i valori lasciano spazio alla necessità di sopravvivere, all’avidità di chi ha sofferto la fame, al tradimento per molto meno di trenta denari. Quello di Copper è un mondo crudo, violento, in cui l’infanzia non esiste e la sporcizia delle catapecchie intacca anche l’anima di chi le abita. Con immagini dure, una sceneggiatura complessa ricca di intrighi e avvincenti casi su cui indagare, Copper vi conquisterà grazie a personaggi ricchi di risvolti imprevedibili ed eventi che vi terranno con il fiato sospeso…

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.