FoxCrime  

Dexter – Quella strana melodia

Una musica particolare, per un serial killer altrettanto particolare…

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share



La musica è fondamentale per caratterizzare l’atmosfera di un film o di un telefilm. Ci pone nelle condizioni migliori per apprezzarlo. Pensiamo ai titoli di testa delle serie tv: se ascoltiamo la musica di Lost, proviamo immediatamente un’istintiva sensazione d’inquietudine. I titoli di testa di Scrubs richiamano invece il dinamismo e l’allegria della serie.
Con Dexter è diverso. La sua musica è molto più difficile da inquadrare. Il tema principale è allegro ed inquietante allo stesso tempo, romantico e malinconico, ma anche con un ritmo leggero. È una musica complessa, eseguita con strumenti comuni miscelati con le sonorità africane prodotte dall’angklung e dallo shawm.


Rolfe Kent, il suo compositore, è un inglese che da anni vive e lavora ad Hollywood. Anche lui è un personaggio difficilmente inquadrabile. È noto al grande pubblico per le colonne sonore di commedie brillanti, come: La rivincita delle bionde, 40 giorni & 40 notti, Una bionda in carriera, Kate & Leopold, Quel pazzo venerdì, 2 single a nozze, Se solo fosse vero, A casa con i suoi.
Come Dexter Morgan, anche Rolfe ha una doppia vita (in questo caso artistica) come autore di colonne sonore più impegnate. Ci riferiamo alle ottime partiture da lui realizzate per Thank You for Smoking, A proposito di Schmidt e soprattutto Sideways – In viaggio con Jack, che gli è valsa una candidatura ai Golden Globe.


Anche il resto della colonna sonora di Dexter è di ottimo livello e segue la stessa sottile linea tracciata da Kent. È realizzata settimana dopo settimana dall’americano Daniel Licht. Licht è un autore attivo soprattutto per gli horror, compositore per film come Soul Survivors – Altre vite, Hellraiser – La stirpe maledetta, L’occhio del male ed un paio di capitoli della saga dei Children of the Corn.
Licht, con Dexter, si è davvero sbizzarrito e nel corso della prima stagione ha composto melodie tra le più disparate; passando dai ritmi latini a pezzi elettronici più scatenati, in un tripudio di strumenti e sonorità.
Se volete ascoltare qualche brano ecco il suo sito: http://danlicht.com/

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.