FoxCrime  

Speciale Dexter – Intervista esclusiva a Jennifer Carpenter

Dalle possessioni demoniache di Emily Rose alle vicende di  Debra, sorellastra  di uno che si diletta a fare a pezzi la gente.  Questa è la carriera, dall’impronta decisamente dark, di Jennifer Carpenter

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share



Jennifer Leann Carpenter, classe 1979, è una giovane e promettente attrice statunitense originaria del Kentucky. Prima di passare definitivamente al cinema, si è ‘allenata’ sui palcoscenici di Broadway, recitando ne Il Crogiuolo (The Crucible), opera sulla caccia alle streghe tratta da un libro di Arthur Miller, accanto a Liam Neeson e Laura Linney.
Nel panorama cinematografico contemporaneo si è affermata con pochi ma incisivi ruoli, tra cui quello della giovane studentessa posseduta Emily nel film del 2005 The Exorcism of Emily Rose (foto); ruolo che nel 2006 gli è valso un MTV Movie Award.


Da ottobre 2006 è nel cast fisso del crime serial della Showtime Dexter, dove interpreta la sorellastra del protagonista, la poliziotta in carriera Debra Morgan.


A quanto pare sembra che questa american girl non si sia stancata del “lato oscuro” della vita, o almeno non a livello professionale, visto che il suo prossimo impegno è l’horror Quarantined, previsto per il 2008 negli USA. Jennifer ha inoltre recentemente girato l’action movie Battle in Seattle, insieme ad altre star del piccolo schermo: Michelle Rodriguez (Lost) e Joshua Jackson (Dawson’s Creek).


Noi l’abbiamo intervistata per voi.


Ciao Jennifer. Da dove hai preso l’ispirazione per creare il personaggio di Debra, sorellastra di un personaggio così “particolare” come Dexter? Sappiamo che nella vita reale tu non hai un fratello, ma una sorella…


Si, è vero, non ho un fratello nella mia famiglia, ma il supporto di mia sorella è stato decisivo per la genesi del personaggio. È con lei che ho lavorato per dare vita alla complessa relazione tra Debra e Dexter.


Conoscevi il libro di Jeff Lindsay La mano sinistra di Dio prima di entrare nel cast di Dexter?


Sinceramente? No. A dir la verità non conoscevo nessuna delle opere di Lindsay in precedenza. Ma poi ho letto il suo libro, prima di girare il pilot della serie, e devo dire che ne sono stata come “drogata”. Il libro è assolutamente fondamentale per comprendere a pieno i personaggi.


Puoi dirci qualcosa sulla seconda stagione di Dexter, già iniziata negli USA?


L’abbiamo finita di girare il 7 ottobre scorso. Che dire, la seconda stagione a mio parere è davvero eccitante. Segue molto di meno il libro, quindi in un certo senso è una vera e propria sfida. Potrei addirittura dire che è migliore della prima!


Ora che hai sperimentato sia il mezzo cinematografico che quello televisivo, cosa puoi dirci al riguardo? C’è uno dei due mezzi che preferisci?


Indubbiamente sono due mezzi molto differenti, ma li amo entrambi. Certo con il mezzo televisivo c’è il vantaggio che la storia, i personaggi si sviluppano meglio, giorno per giorno, crescono con un’intensità, una forza maggiore. Comunque…è un po’ come avere due mogli allo stesso tempo!


Ci puoi raccontare come sei arrivata a partecipare all’audizione per il personaggio di Debra in Dexter?


Hanno contattato il mio agente, dopo la mia partecipazione al film The Exorcism of Emily Rose. Confesso che è stata una cosa piuttosto lunga: ho letto lo script, ho fatto ben tre audizioni…


A questo punto, ci puoi svelare qualcosa dei tuoi progetti futuri?


Beh, prima o poi vorrei tornare a New York. Comunque, per quanto riguarda i miei progetti dovrei far parte del cast di un film, ma al momento preferisco non parlarne perché non ha ancora neanche un titolo.


Una domanda , diciamo, di natura personale. Se fossi veramente la sorella di un serial killer come Dexter, cosa faresti: lo consegneresti alla giustizia? Lo sosterresti?


Difficile, davvero difficile rispondere. Non lo so. E non so neanche quale soluzione architetteranno gli sceneggiatori in merito. Debra vuole davvero molto bene a Dexter, e dall’altro lui è estremamente protettivo nei suoi confronti. Certo, ammetto che sarebbe una cosa ardua da accettare…


Quindi ne deduco che rimangono delle questioni in sospeso anche dopo la fine della seconda stagione…insomma, ci sarà anche una terza stagione?


Non è ufficiale, ma dovrebbe esserci. Diciamo di si!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.