FoxCrime  

Episodio 1.7: La Hudson River School

A Five Points come nella Quinta Strada, la menzogna regna sovrana. E se ne pagano le conseguenze…

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Le bugie hanno le gambe corte. Anche quando sono mascherate da aristocratiche bionde con delle belle gambe. Così l’idilliaca intimità fra Elizabeth Haverford e Kevin Corcoran viene turbata dalle continue domande di Corky su Annie con l’involontaria rivelazione di Corky che Elizabeth l’ha affidata all’uomo che diceva di essere suo padre, ma che era in realtà l’uomo che aveva abusato di lei. Guai in arrivo in Paradiso. E subito, anche. Elizabeth cerca infatti di far visita ad Annie per sapere se sta bene, ma O’Reilly le punta contro un fucile. Già sappiamo che Elizabeth non ignorerà la situazione e confesseà tutto a Corky: la conosciamo abbastanza da aspettarcelo. La domanda è: la verità causerà la fine del neonato idillio? Ne siamo certi, mentre ci ritroviamo impegnati in questioni politiche insieme ai Morehouse. 


Siamo a caccia di simpatizzanti sudisti fra le fila di New York. Si vocifera di spie sudiste infiltrate e tutto è pronto per la caccia alle streghe. Le cose non vanno meglio per Maguire, che trova la sua fidanzata con un occhio nero e pronta a urlargli addosso di lasciarla stare. Essendo un detective, Maguire ci mette poco a sapere che è stato McLean a picchiare Mary. Altri guai in arrivo... Come in casa Freeman: Sara sta male. Immaginiamo che sia incinta, ma dobbiamo aspettare per esserne certi. Dobbiamo prima assistere alla terribile sequenza che ci mostra Annie incatenata nella stalla. Le cose vanno molto peggio di quanto potessimo immaginare, per lei. Vanno così male che Annie finisce per uccidere il suo aguzzino: l’unico modo per tornare libera e fuggire...


In men che non si dica, Annie è a casa di Corky a confessare l’omicidio di Reilly e il segreto di Elizabeth. La furia di Corky sta per scatenarsi, come quella di Maguire contro McLean. L’episodio getta le basi per il consueto crescendo di tensione drammatica. Quello che porta alla scoperta della gravidanza di Sara, alla confessione di McLean del ricatto di Mary tramite il registro degli aborti di sua sorella, che conserva all’insaputa di tutti. Così la furia di Maguire si sposta da McLean alla sua fidanzata. L’altra aspirante fidanzata, Elizabeth, non ha il coraggio di confessare la sua bugia a Corky così racconta tutto a Morehouse. Ma Corky conosce già la verità, noi lo sappiamo. E quando finalmente Elizabeth si decide a raggiungerlo per confessare, è troppo tardi.


Per ricordarci che è la seconda volta che Annie uccide (ricordate tutti la fine di Winnie, dopo quella della Contessa vero?) ci viene mostrato il bordello di lusso della Contessa, ora gestito da Eva. Un luogo in cui gli uomini si divertono e bevono... E in cui tendono agguati ai nemici. Come fa Roberto Morehouse con Kennedy, che non lo convince con la sua storia. Scoperta la verità sul suo passato, però, decide di aiutarlo. Chiede come fare e l’altro minaccia di far mettere a ferro e fuoco New York se Lincoln vincerà le elezioni. Le minacce tanto temute da Andrew, quindi, sono reali. Reali quanto Corky che dà il cadavere di Reilly in pasto ai maiali. Deadwood insegna: ai tempi era così che si facevano sparire i corpi...


La tensione continua a crescere: le minacce razziste contro i Freeman spaventano Sara ma spingono Matthew a rassicurarla, a credere che ci saranno tempi migliori. Se non per loro, per il loro bambino. E alla fine, la furia esplode. Corky ci va pesante con Elizabeth, tanto da spaventare un po’ anche noi, oltre che lei. Poi torna da Eva e assiste all’esplosione del dolore di Maguire per la morte di Molly. Quell’esplosione che aveva cercato di evitare fidanzandosi in men che non si dica con la signorina Lockwood. Ancora una volta, vi ricordo che l’omicidio di Molly non è ancora stato scoperto e forse, a questo punto, non lo sarà mai. Come il registro di Mary: Maguire dice che lei è scappata in Inghilterra con un altro uomo. La menzogna sembra proprio essere il fondamento di tutti gli sviluppi di questo episodio. E non promette niente di buono per il futuro, per chi ancora non ne ha pagato le conseguenze...

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.