FoxCrime  

Un uomo, due realtà

Su FoxCrime arriva in prima visione la serie che racconta la doppia vita di un detective, chiamato a vivere due "realtà" alternative

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

È una “scelta di Sophie”: una di quelle scelte impossibili. Se avete visto il film-capolavoro di Alan J. Pakula, che ha regalato un Oscar a Meryl Streep, capirete subito di cosa sto parlando. Quella di Michael Britten (Jason Isaacs, Lucius Malfoy in Harry Potter) è una scelta di Sophie. Nell’intrigante Awake, in arrivo in prima visione su FoxCrime ogni giovedì alle 21.00 dal 13 dicembre, il detective Michael Britten vive una condizione molto particolare. Dal giorno dell’incidente automobilistico che lo ha coinvolto insieme alla sua famiglia, vive due realtà alternative


In una il figlio adolescente è rimasto ucciso nell’incidente e Michael cerca di fare i conti con il dolore per la sua morte e con quello della moglie Hannah (Laura Allen, 4400) per la perdita del loro unico figlio. Nell’altra, invece, è Hannah ad essere morta nell’incidente e ad aver lasciato Michael a prendersi cura di Rex (Dylan Minnette, Saving Grace, Lost). In entrambe le realtà Michael frequenta un terapeuta (molto simbolicamente: un uomo nella realtà in cui ha perso il figlio e una donna in quella in cui ha perso la moglie). Il dottor John Lee (BD Wong, Sette anni in Tibet) dice a Michael che l’altra realtà è un sogno e che deve concentrarsi per affrontare il dolore per la morte di Rex.


La dottoressa Judith Evans (Cherry Jones, 24) afferma la stessa cosa: la realtà “vera” è quella in cui Hannah è morta e Michael deve darsi da fare per prendersi cura di Rex. I due terapeuti hanno un approccio molto diverso: la Evans è materna e comprensiva, il dottor Lee invece sfida continuamente Michael e lo affronta spesso senza molti giri di parole, “a muso duro”. E Michael? Non sa che pesci prendere. Sa solo che la pena per la morte dei suoi cari (di cui si sente responsabile, visto che c’era lui alla guida dell’auto) è insopportabile e l’unica consolazione è sapere che la sera, andando a dormire, si sveglierà nell’altra realtà. Non potrà più avere accanto sua moglie e suo figlio nello stesso momento, ma può continuare a vivere una condizione che gli permette di non dover dire addio a nessuno dei due. 


Inoltre, imparando gradualmente a gestire la sua “doppia vita”, Michael apprende anche che il suo lavoro di detective vede la condivisione di alcuni dettagli importanti per la risoluzione dei suoi casi in entrambe le realtà. Fra sogno e vite alternative, l’incubo della morte viene tenuto a bada con il compromesso. Un compromesso che impedisce a Michael di scegliere: prendere per vere le parole di uno dei suoi terapeuti, accettando che una delle sue due realtà sia solo un sogno, significherebbe dover scegliere fra sua moglie e suo figlio. E lui non può farlo: sarebbe una scelta di Sophie... 


Creata da Kyle Killen (Mr. Beaver, Lone Star), la serie è composta da 13 episodi, che negli Usa sono stati trasmessi dal network NBC.

Condividi

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.