FOX  

Episodio 4.6: L’esca

Hanno “ucciso” tua figlia, ti hanno strappato un occhio, la donna che amavi e il tuo unico vero amico ti hanno tradito, il mondo che avevi costruito con tanta fatica è stato distrutto.

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share


Hanno “ucciso” tua figlia, ti hanno strappato un occhio, la donna che amavi e il tuo unico vero amico ti hanno tradito, il mondo che avevi costruito con tanta fatica è stato distrutto. Ti hanno portato via tutto financo il nome e la dignità, perché se un Governatore non ha chi governare, non è nessuno.


Adesso sei solo. Attorno a te tutto è desolazione e nonostante tu sia ancora vivo, sei solo uno dei tanti morti che camminano per la strada.


Poi, dopo tanto vagare, trovi qualcuno. Un uomo, le sue due figlie e una bambina che ti scambia per suo padre. Ma risvegliarsi dal torpore non è facile. Per adesso non hai nemmeno la forza di guardare l’immagine che riflette lo specchio e forse il Governatore è definitivamente morto. Tu sei un Brian Heriot qualunque e ciò che resta di te lo racconta solo una vecchia foto.


Alla fine però il sangue ricomincia a scorrere nelle vene. Il tuo volto riprende le fattezze di un tempo e la bambina che cercava un padre forse l’ha trovato. Anche l’uomo che sei stato comincia a riaffiorare grazie ad una partita a scacchi; adesso ti ricordi che le pedine possono essere sacrificate. L’importante è che si salvi il Re.


Sei pronto a ricominciare, hai di nuovo qualcuno da proteggere, un’altra figlia (e forse una famiglia) da amare.


Sono molto contento. Il Governatore è tornato. Tra i personaggi di TWD è uno di quelli che preferisco. Perché è un perfetto alterego oscuro di Rick, perché è ricchissimo di sfumature e perché più lo si conosce, più è difficile prevedere la sua prossima mossa. Adesso lo vedo in bilico tra vendetta e redenzione, e se non fosse per l’incontro fortuito con Caesar (e l’apparizione accanto al carcere settimana scorsa) penserei che per lui è stata tracciata un’altra strada.


In ogni caso, al momento voglio dargli un’opportunità. E voi?


Paolo P.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.