FOX

Quando una serie finisce…

Le tragiche conseguenze della fine di una serie tv

0 condivisioni 0 commenti

Share

La settimana scorsa ci domandavamo se fosse meglio un film o una lunga serie tv, optando naturalmente per quest’ultima. Tra le argomentazioni a favore di questa tesi, il fatto che una serie tv entra a far parte facilmente della nostra quotidianità. Le vicissitudini dei nostri eroi ad episodi diventano spunto di dibattito nelle conversazioni con amici e colleghi. Fatta questa premessa, cosa succede ai #DrogatiDiSerieTv quando la loro serie preferita finisce? Le reazioni possono essere le più svariate, ma tutte irrimediabilmente tragicomiche.

C’è chi decide di trasferirsi temporaneamente negli Stati Uniti, per accorciare la distanza dalla stagione successiva.

C’è chi tenta di sostituire i protagonisti della serie con dei feticci (ricordate il pallone Wilson in Cast Away?).

C’è chi si iscrive ad un corso di cucina tibetana, pur di riempire il vuoto che incombe nella sua vita.

Ci sono infine i più realisti. Di quest’ultima categoria di #DrogatiDiSerieTv, fanno parte coloro che alla fine di una serie ne cercano disperatamente un’altra. La ricerca di una serie sostitutiva è spesso così spasmodica e ossessiva, che porta il nostro povero drogato ad accontentarsi di qualsiasi serie tv, sitcom o telenovela messicana venga trasmessa in prima serata.

Insomma, prima di affezionarvi troppo ad una serie tv, vi raccomandiamo di prepararvi alla sua, fisiologica, fine. Altrimenti, le conseguenze sulla vostra vita potrebbero essere devastanti ;-)

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.