FOX  

La stagione 5 sarà senza zombie?

Sciopero degli zombie!

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Sono famelici, senza alcuna pietà e con un obiettivo: azzannare al collo i loro nemici.

Questa volta non parliamo di zombie, ma dello Studio di avvocati NowAvailable associates che ha seriamente preso a cuore la questione zombie. Il sindacato delle comparse di The Walking Dead ha incrociato le braccia: troppi maltrattamenti dentro e fuori dal set.

Sembrerebbe che per evitare il disgusto degli attori, il gruppo delle comparse truccate sia costretta a mangiare separatamente rispetto al resto del cast, che vi sia stato più di un problema fisico dovuto alle posizioni innaturali che si assumono durante le riprese e alle lunghe sessioni al freddo con abiti inadatti. A ciò si aggiungono le ore di trucco con lattice e silicone che alla lunga creano fastidiose reazioni allergiche su volto e braccia.

La situazione è più grave di quanto si pensi poiché le normative della Georgia prevedono che la crew sia gestita da imprese locali e quindi al momento il sindacato ha il coltello dalla parte del manico. In più il training per formare nuovi zombie dura diverse settimane: da qui, perlomeno, un probabile slittamento delle riprese.

“È interesse di tutti che la serie continui” assicurano i produttori esecutivi ma già registi e sceneggiatori corrono ai ripari. Se lo sciopero degli zombie perdurerà, almeno per la prima parte della prossima stagione saranno usati “fegatelli” provenienti dalle edizioni precedenti, ma addirittura c’è chi prevede una stagione post invasione dedicata alla fase di ricostruzione della civiltà, senza zombie.

In ogni caso non mancherà l’azione: tanto, l’abbiamo imparato, gli uomini sono sempre più pericolosi di qualsiasi morto vivente.


...

... ... 

... ... ...

Ok, forse si tratta di un PESCE D'APRILE!!! ;-)

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.