FoxCrime  

La dura vita di un serial killer

James Purefoy racconta come Joe Carrol ha influenzato la sua vita

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

A volte, un personaggio può influenzare la vita dell’attore che lo interpreta. Soprattutto se si tratta di un serial killer. Così James Purefoy, che in The Following interpreta Joe Carroll, confessa di aver paura di dividere l’ascensore con una donna: "mi viene la pelle d’oca quando si aprono le porte e vedo una donna sola".

L’attore vive sempre nell’attesa che il proprio personaggio faccia una brutta fine. "Quando reciti in un show come questo non sai mai quando morirai, per questo pago l’affitto settimana per settimana". Ma poi ci si abitua e allora può capitare che alcuni omicidi diventino pure commoventi: "Una volta un esperto di computer che si chiamava Charlie mi chiese di essere ucciso davanti a una casa che andava a fuoco. Non dovrebbe essere una scena commovente, eppure mi sembrò tale". Forse James Purefoy ha bisogno di cambiare genere, dedicarsi ad un ruolo più soft: "Mi piacerebbe recitare in una commedia romantica, anche se passerà qualche anno prima che qualcuno corra il rischio di scegliermi per un ruolo così".

Prima che James Purefoy si dia alle sitcom, approfittatevene per vederlo ancora nei panni di Joe Carrol. La seconda stagione di The Following va in onda ogni martedì alle 21.55, naturalmente su Fox Crime.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.