FoxCrime  

Bugie su tutto tranne che sul nome

Una regola di Graceland

0 condivisioni 0 commenti

Share

Martedì 20 maggio arriverà su FoxCrime una delle serie più interessanti dell’estate: Graceland.

Ambientata nell’assolata California, questa serie racconta di un gruppo di agenti dell’FBI, della DEA e della Dogana che convivono in un’unica stupenda villa sul mare, conosciuta non ufficialmente con il nome, appunto, di Graceland. (Qui i primi minuti in esclusiva per FoxCrime).

La prima cosa da sapere per vedere questa serie è che tutto ruota intorno alle bugie. Solo una cosa è sempre reale: il proprio nome.

Questa è una grande differenza tra le regole ufficiali dell’FBI, e quelle non scritte di Graceland. Mentre l’FBI spinge i suoi agenti a usare un alias completo quando non possono mostrarsi con le proprie credenziali, in Graceland il proprio nome di battesimo è l’unica cosa che si usa anche se si sta cercando di entrare nelle grazie di un cartello messicano.

Forse è quel modo che i protagonisti hanno per mantenere almeno un sottile legame con la loro vita, quella vita che devono cercare di dimenticare ogni giorno.

Graceland, ogni martedì alle 21.55, in prima assoluta su FoxCrime.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.