FOX  

Le 5 armi più iconiche di The Walking Dead

A ogni protagonista la sua "signature weapon"

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

In un mondo devastato dall’apocalisse zombie se vuoi sopravvivere devi combattere. E per combattere ti servono delle armi, naturalmente.

Ragionamento chiaro – lapalissiano verrebbe da dire – che trova conferma anche nel mondo di The Walking Dead.

L’accoppiata arma/protagonista non è certo casuale e in fase di scrittura della serie è stata posta molta attenzione a quella che in gergo viene definita signature weapon. In fondo, la scelta dell’arma che il personaggio userà per uccidere gli erranti definisce già molto bene la psicologia dello stesso.

Passiamo quindi in rassegna le 5 armi più caratteristiche dell’universo di TWD.

La balestra di Daryl
Una delle più celebri, ed efficaci, signature weapon è senza ombra di dubbio la balestra di Daryl Dixon. La sua Horton Scout HD 125 è infatti l’arma perfetta per eliminare silenziosamente e a distanza di sicurezza un errante senza attirare l’attenzione dei suoi simili. Nella terza stagione Daryl ha pensionato la Horton Scout per imbracciare una altrettanto letale Stryker Strykerzone 380. Avete bisogno di un ulteriore motivo per preferire la balestra a un'arma da fuoco? Potete riutilizzare i dardi, dettaglio non da poco in un mondo a corto di munizioni.

La katana di Michonne
La medaglia d’argento per le armi più iconiche di TWD va alla katana di Michonne. Scelta azzardata, quella della spada: come tutte le armi da mischia costringe ad avvicinarsi al bersaglio, e se il bersaglio in questione è uno zombie affamato di cervello (il vostro) c’è bisogno di una grande dose di sangue freddo e maestria con la lama per portare a casa la pelle. Se però siete convinti che "l’unico errante buono è quello senza testa", la katana è l’arma che fa per voi. La cosa più bella? Potete acquistare una delle 2000 repliche ufficiali per “soli” 300$.

La Colt di Rick
Una pistola a tamburo che trasuda vecchio west a ogni colpo, quale arma migliore per uno sceriffo? Nessuna! E infatti Rick Grimes non si separa mai dalla sua fidata Colt Python. Caricatore da 6 colpi, un raggio d’azione di 70 metri e cartucce calibro .357 Magnum capaci di perforare fino a 12 tavole d’abete spesse 25mm. Abbastanza da far saltare in aria le cervella del più coriaceo tra gli erranti. Una nota per gli amanti delle statistiche: la Colt di Rick è la signature weapon che ha mietuto più erranti, 86 nell’arco di 4 stagioni. E siamo certi che aumenteranno ulteriormente.

Il fucile a pompa di Shane
Dopo la Colt di Rick ecco un’altra arma in dotazione alle forze dell’ordine; le due però, nonostante si tratti sempre di armi da fuoco, differiscono tanto per utilizzo quanto per filosofia: se la prima è un’arma d’ordinanza, il fucile a pompa è l’arma per le emergenze. Non è quindi un caso se il Mossberg 590 12 Gauge Shotgun è l’arma preferita di Shane Walsh, l’amico/nemico di Rick. Un fucile “maschio”, devastante a distanza ridotta (minore di 40 metri) e dotato di una potenza di fuoco in grado di spazzare via intere orde di erranti. In un colpo solo.

Il martello di Tyreese
Dalle armi da fuoco torniamo alle armi bianche grazie a uno dei personaggi più “fisici” dell’intera serie: Tyreese. Il gigante buono brandisce infatti un rudimentale e affidabile martello da carpentiere. Anche in questo caso la scelta è tutto fuorché casuale: l’unica arma impropria di questa lista per quello che è il personaggio meno marziale di tutti. Memorabile  la scena (puntata 3, stagione 4) in cui Tyreese usa il suo martello per fare piazza pulita di un nutrito gruppo composto da dozzine di affamati zombie.

Queste erano le signature weapon di alcuni dei protagonisti di The Walking Dead. E voi, quale arma scegliereste per sopravvivere a un’apocalisse zombie?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.