FoxLife  

Mai una gioia!

La recensione del finale di stagione di Castle

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Dopo 6 stagioni dovremmo ormai essere pronti a tutto, ma in realtà ieri sera “Castle” ci ha davvero spiazzati. Non stiamo parlando del fatidico imprevisto che, ovviamente, ci può stare. Anzi, senza quello non saremmo arrivati alla sesta stagione. Il punto è che nel giro di un’oretta si è concentrato di tutto:

- un matrimonio di cui nessuno sapeva niente, soprattutto la sposa

- un marito (si può chiamare così anche se non sai di averlo sposato?) che viene rapito

- un pericoloso e ricercatissimo capo mafioso

- una location incendiata

- una casa allagata

- un vestito da buttare

E quando si stava avvicinando il “e vissero per sempre felici e contenti”, ecco l’incidente a farci credere che Castle, magari non sia morto, ma quantomeno non se la passi bene tra le lamiere infuocate.

Va bene il mix esplosivo di avvenimenti, ma qui non si starà esagerato un po’?

C’è un altro commento un po’ pungente che non possiamo fare a meno di fare e riguarda gli orecchini che Martha regala a Beckett. Saranno state felici le ex mogli di Castle di vedere la scena in cui la suocera dice, tra le righe, che loro non erano abbastanza per indossare quelle gemme! :-) Ma certo, quegli splendidi orecchini stavano aspettando Kate…

Ok, ok, lasciamo da parte i commenti acidi e pettegoli e concentriamoci sulla straziante scena finale. Kate che esce dalla macchina che avrebbe dovuto portarla alla cerimonia e corre nel suo splendido vestito Alberta Ferretti per ritrovarsi davanti a quel disastro.

Ora le domande, ovviamente sono 2. Chi c’era su quella macchina dai vetri oscurati che ha affiancato Castle? Rick è morto? O meglio, con quale bizzarro escamotage gli autori avranno lasciato in vita Castle? Perché dai… non l’avranno fatto morire, vero???

Chissà…

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.