FOX  

Homeland 4: reboot o nuova stagione?

Alex Gansa, lo showrunner della serie, parla del post-Brody

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Prendete uno show di successo, privatelo del suo protagonista e provate a scrivere una nuova stagione all’altezza delle precedenti. Una sfida appassionante, non c’è che dire.

Ed è proprio questa l’impresa che si sono trovati ad affrontare gli sceneggiatori di Homeland. Orfana di Brody (Damian Lewis), la serie è stata “costretta” a prendere una direzione totalmente nuova; con tutti i problemi e le opportunità che una revisione creativa del genere porta con sé.

"Sembrava un finale di serie”, ha dichiarato lo showrunner Alex Gansa. “Quando alla fine della terza stagione vedi Carrie disegnare la stella, capisci che la relazione centrale dello show è finita. Non c'è dubbio che la serie debba subire una reinvenzione o un reboot in vista della quarta stagione".

Certo, non mancheranno gli intrighi e ritroveremo Saul e Carrie, ma si tratta di una serie nuova (quasi) a tutti gli effetti. Complici anche una nuova ambientazione e le numerose new entry (tra cui Corey Stoll, Suraj Sharma, Laila Robins e Michael O'Keefe), ci troviamo davanti a un Nuovo Homeland più che a una “semplice” quarta stagione. “Ci sono così tante novità, sembra quasi di fare un nuovo pilot! È tutto molto eccitante e terrificante al tempo stesso”, ha chiosato lo showrunner.

Per scoprire qualcosa su cosa hanno in serbo per noi Gansa e la sua squadra, ecco il trailer ufficiale della nuova stagione.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.