FOX  

Andrew Lincoln: "Ancora più sangue in TWD 5"

Morti preannunciate nella prossima stagione di The Walking Dead

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Se pensate che con l’andare del tempo The Walking Dead si sia ammorbidito, vi dovrete ricredere.

Infatti, durante un’intervista della radio Entertainment Weekly al Comic-Con, Andrew Lincoln ha confermato che la nostra serie zombie preferita non è guarita dal vizio di uccidere personaggi a destra e a manca.

“È una parte inevitabile dello show. Una delle cose che lo rendono appassionante, secondo me, è che il proprio personaggio preferito è sempre in pericolo. Anche nella prossima stagione avremo la nostra dose di morti.”

Insomma, sembra proprio che qualcuno rischierà il collo (e con questo non vogliamo dire che Rick continuerà ad andare in giro azzannando la gente).

Ma Lincoln non ha parlato solo di morte e miseria: il suo personaggio ha subito una drastica evoluzione nel corso degli episodi e ci racconta un po’ di questo “Rick 2.0”.

“In questa stagione Rick si trova in una posizione molto pericolosa. Non ha più dubbi sulla sua brutalità, ma neanche sulla sua umanità, e credo che abbia accettato entrambe. Questo non vuol dire che non sia un bravo padre. Credo che tutto ruoti attorno ai bambini e alla sua famiglia. Se stai con lui, sei la sua famiglia. Se stai contro di lui, allora sei un problema”.

Siamo sempre più curiosi di seguire l’arco narrativo di Rick, per fortuna ottobre è vicino e manca sempre meno ai nuovi episodi. Voi cosa vi aspettate dalla quinta stagione di The Walking Dead?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.