FoxCrime  

Il senso di Diane Kruger per l’Europa

Diane Kruger, la protagonista di The Bridge, ci racconta il suo punto di vista sulle differenze tra il vecchio continente e quello nuovo

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Diane Kruger, come il suo personaggio Sonya Cross in The Bridge, è una donna divisa tra due diversi paesi e due diverse culture. Nell’intervista con il Sidney Morning Herald parla delle differenze e delle difficoltà del crescere e vivere in Europa (l’attrice è infatti tedesca) e lavorare in America.

 

Quando non sei a Los Angeles sul set di The Bridge vivi a Parigi. Ti piace LA?

Mi ci sono abituata. All’inizio ho vissuto a New York per molti anni e non capivo Los Angeles, ma adesso che ci sono da un po’ mi sono abituata agli spazi e al tempo. Per dire, molta gente qui ha una casa invece di vivere in un appartamento, ed è molto bello avere un giardino con la piscina. A volte sembra di essere in vacanza.

 

È difficile vivere tra due culture diverse?

Non è tanto una questione di cultura. Ho sempre avuto l’impressione di essere fuori posto. Ero una ballerina quando era in voga giocare a calcio. Ero una modella mentre la gente andava all’università, ma ero una testa più bassa della maggior parte delle modelle e quindi non sentivo di essere veramente una di loro, poi sono andata alla scuola di recitazione a Parigi ma l’essere tedesca ha aggiunto ulteriori difficoltà. Capisci che non mi sono mai sentita come se stessi seguendo la corrente.

 

Qual è la differenza tra lavorare nel cinema francese con registi europei e lavorare con un regista diverso in ogni episodio per una serie americana?

Per me è stata la parte meno piacevole. Da dove vengo io, dalla scuola di recitazione in Francia, il regista è un dio e si fa come dice lui. Adesso che cambiano ogni settimana… non conoscono il mio personaggio come lo conosco io perché non sono molto presenti. Arrivano per sette giorni e tu ti devi abituare a diverse personalità, e a volte non sanno cos’hai girato nel secondo episodio perché loro dirigono il settimo.

 

Una lotta continua che pensiamo in fondo le dia anche parte dello spessore e del disequilibrio che riesce ad apportare a Sonya Cross, uno dei personaggi femminili più interessanti della TV oggi!

Seguite The Bridge ogni giovedì alle 21 in prima visione assoluta su FoxCrime.

 

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.