FoxAnimation  

Ned Flanders come Dexter!

Dagli Usa arriva un’anticipazione sulla puntata in cui il vicino di Homer impersona il serial killer più amato della tv

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Non so voi, ma io (e sicuramente anche il caro Homer Simpson), a forza di vent’anni di “Salve salvino!”, Ned Flanders lo vedrei meglio come vittima di un serial killer, piuttosto che come interprete. Ma il bello delle serie animate – e in particolare dei Simpson – è che tutto può succedere… e poi tornare esattamente com’era prima. Nelle serie d’animazione quando ci si fa male, si litiga, o si getta al vento una vita per cambiare strada, nell’episodio successivo si riparte daccapo. È questo che le rende così speciali ai nostri occhi, in fondo: la possibilità di dire, fare e provare tutto ciò che si vuole… senza conseguenze.

Perciò la scelta di trasformare il buon Ned Flanders in un assassino ispirato a Dexter Morgan non stupisce più di tanto: se tutto è possibile, c’è da scommettere che ci divertiremo da matti ad assistere alla trasformazione di Ned. Come promette lo strepitoso promo dell’episodio de I Simpson in questione, che potete vedere cliccando qui (grazie all’articolo dedicato all’evento da Entertainment Weekly).

L’anteprima con la sigla di Dexter che vede Ned impegnato in meticolose operazioni quotidiane (e meno quotidiane, a giudicare dalle ultime azioni del promo…) è stata mostrata alla Comic-Con di San Diego per dirottare l’attenzione del pubblico presente al panel della Fox sul prossimo speciale Halloween de I Simpson, che andrà in onda negli Usa il 30 ottobre e che mostrerà Ned in versione Dexter e molto altro…

Inutile dire che anche questo Treehouse of Horror XXII de I Simpson è destinato ad entrare nella rosa degli episodi favoriti dai fans della serie, che ogni anno per Halloween ricevono uno strepitoso regalo da Matt Groening con gli omaggi horror ai film e alle serie tv più amate e riuscite. E chissà questa volta chi saranno le vittime di Ned Flanders, il vicino che tutti noi homeriani avremmo voluto rinchiudere in un sacco nero almeno una volta (e diciamolo, su! Tanto l’avremmo rivisto nell’episodio successivo…).

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.