FoxCrime  

La "dura" vita ai Caraibi di Kris Marshall

L’attore che interpreta Humphrey Goodman in Delitti in Paradiso racconta la sua esperienza sull’isola di Guadalupa.

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Cosa rispondereste se vi offrissero un lavoro nelle Antille, in un isola dove c’è sempre il sole e si può fare il bagno anche a gennaio? Probabilmente reagireste facendo i salti di gioia, un po’ come le guest star della terza stagione di “Delitti in Paradiso”. Anche voi sareste stati entusiasti nei loro panni, tanto più perché, oltre a ritrovarvi in una splendida isola caraibica, avreste trovato Kris Marshall ad accogliervi con un: “Benvenuti, il mare è lì, il bar è là, divertitevi!

Cosa si può volere di più dalla vita? Nulla, sembrerebbe. Tuttavia, anche la vita ai Caraibi ha i suoi difetti e l’attore che interpreta l’ispettore Humphrey Goodman ne sa qualcosa: “Le guest star passano sull’isola un paio di settimane, nelle quali lavorano però solo 4 o 5 giorni. Molto diverso rispetto a noi che lavoriamo 6 giorni a settimana. Così, non è proprio come stare in vacanza” ha dichiarato l’attore nel corso di un intervista.

Diversamente dal suo personaggio, infatti, Marshall non si è adattato tanto bene alle temperature dei Caraibi. “Se stai in una stanza con 30 persone, 10 luci accese, 40 gradi di temperatura e 98% di umidità c’è da diventare matti.Inoltre, se l’ispettore Goodman si è subito adattato alle usanze locali, Kris Marshall ha invece sentito molto la mancanza del suo paese: “Mi manca la Guiness, i caminetti a legna e i pub accoglienti. E anche lo humor inglese!”


Insomma, i Caraibi non sembrano proprio un paradiso terrestre, lavorativamente parlando.

La terza stagione di “Delitti in Paradiso” va in onda tutti i giovedì alle 21, naturalmente su FoxCrime.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.