FOX  

Daryl o Carol, uno di loro sarà il prossimo a morire in The Walking Dead?

Terzo appuntamento con il toto-morto di FOX: uno tra Daryl e Carol, due dei personaggi più amati, sarà il prossimo a morire?

0 condivisioni 0 commenti

Share

ATTENZIONE! L’articolo contiene speculazioni e possibili spoiler sui nuovi episodi di The Walking Dead.

The Walking Dead è uno show assetato di sangue. Un po’ perché è pieno di erranti che vorrebbero mangiarvi le interiora, un po’ perché i suoi autori ci hanno preso gusto a far morire i personaggi principali.

Beth – la figlia di Hershel – è stata solo l’ultimo caso di “dipartita eccellente”, ma non certo il più eclatante o il peggio digerito dai fan.

Qualche esempio? Shane, Lori, Merle… ma la lista potrebbe essere più lunga.

Ecco perché noi di FOX abbiamo deciso di ingannare l’attesa inventandoci un toto-morto. Insomma, ci siamo chiesti "Chi sarà il prossimo?".

Abbiamo iniziato questo piccolo gioco con i Grimes, Rick e Carl, per poi proseguire con Glenn e Maggie. In questo terzo appuntamento prendiamo in esame due dei personaggi più amati di The Walking Dead: Daryl e Carol. Se dovesse succedere qualcosa a uno dei due i fan insorgerebbero, ne siamo certi. Sprezzanti del pericolo abbiamo provato a ipotizzare alcuni motivi per cui potrebbero essere (o non essere) i prossimi a lasciarci.

CAROL

Episodio dopo episodio, stagione dopo stagione, abbiamo visto una Carol in costante evoluzione. Da moglie sottomessa a madre disperata, le morti del marito Ed e della figlia Sophia ci hanno consegnato una nuova Carol pronta a tutto. Proprio per questo motivo crediamo che la sua "candidatura" a prossimo morto eccellente sia una delle più credibili. Lasciateci spiegare.

Carol è un personaggio completo che ha compiuto il suo arco narrativo e che difficilmente cambierà ancora (a meno di un improbabile passaggio al lato oscuro). Non solo, abbiamo già avuto puntate interamente dedicate a lei che hanno riempito i vuoti dei giorni in cui era separata dal resto del gruppo e che ci hanno fatto conoscere meglio i suoi tormenti interiori.

Personaggio senza più nulla da dire, quindi? Assolutamente no, diciamo soltanto che ha già toccato il suo apice. E non stiamo parlando dell'assalto stile Rambo a Terminus, ma del leggendario "guarda i fiori".

DARYL

Tranquilli, Daryl non va da nessuna. Un po' perché intere legioni di fan smetterebbero istantaneamente di guardare The Walking Dead, un po' perché è una pedina cruciale nello scacchiere narrativo della serie. Il motivo è presto spiegato: il personaggio interpretato da Norman Reedus non ha una controparte cartacea.

Questo vuol dire che potrebbe morire in qualsiasi momento, è vero, ma proprio per questo crea quell'imprevedibilità che mantiene la serie su binari paralleli al fumetto rendendola molto di più di un mero adattamento televisivo. Un espediente narrativo, insomma, che amplifica le possibiltà creative degli autori e tiene incollati allo schermo anche i più avidi lettori dell'opera originale.

E poi Daryl Dixon è un figo da paura con una balestra, come si fa a ucciderlo?

L'appuntamento con i nuovi episodi di The Walking Dead 5 è per lunedì 9 febbraio alle 21 in contemporanea USA su FOX. E per chi proprio non sa aspettare, ecco le prime scene in anteprima mondiale.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.