FoxCrime  

CSI: i casi irrisolti da Gil Grissom

Alcuni casi che il protagonista di CSI non è riuscito a portare a termine.

0 condivisioni 0 commenti

Share

Inimitabile e caparbio, l’indimenticabile Gil Grissom è sempre stato la miglior spina nel fianco per tutti i criminali che ha fermato nel corso della sua lunga e notevole carriera: un esempio di moralità e intuito a cui tutti i detective venuti dopo di lui hanno sempre aspirato.

Lucido e pragmatico, mentre tutti erano ancora fermi all’analisi della scena del crimine, chiedendosi di chi fosse il DNA e perdendosi in ricostruzioni 3D e profili psicologici, Gil stava già catapultando i colpevoli giù dai grattacieli o li stava consegnando alla giustizia senza esitazione. La sua capacità di risolvere l’irrisolvibile ci manca tanto quanto la sua storia con Sara Sidle, ma anche i migliori a volte possono fallire: ripercorriamo quindi insieme i tre migliori casi irrisolti nella carriera del protagonista indiscusso di CSI:

- L’esordio: Nel pilot della serie, un uomo viene ritrovato morto in una vasca da bagno. Grissom è l’unico a ipotizzare che si tratti di un omicidio, ma il caso rimarrà irrisolto e verrà archiviato come suicidio. Una vittoria a metà, ma che già ci fece capire di che pasta era fatto il nostro protagonista.

- La crisi d’identità: Un anno dopo la sua prima apparizione, il serial killer Paul Millander (conosciuto anche come Pauline e/o Douglas Mason) fa l’impensabile: riesce a giocare Grissom nell’episodio 13 della seconda stagione.

- Tra fetish e schiuma party: Durante una festa, un ragazzo viene ritrovato morto e l’esame tossicologico rivela che il decesso fu causato da una dose d’insulina. Le indagini portano Grissom e la sua squadra da Lady Heather, dominatrice fetish. In questo doppio episodio della terza stagione, le vittime aumentano, così come il mistero del caso, che rimane anch'esso irrisolto.

--Potrebbero interessarti anche: I 5 momenti indimenticabili di Nick --

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.