FOX

Le teorie su AHS: Hotel

Non leggete se siete facilmente impressionabili!

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Le prime news sulla prossima stagione di American Horror Story (Hotel) stanno cominciato a circolare. Alcune hanno fatto molto discutere il fandom, altre l’hanno fatto gioire. Altre l’hanno fatto disperare.

 

Ryan Murphy, che ha da poco terminato il suo lungo percorso (di ben sei stagioni) con Glee, ha già in cantiere nuovi progetti, tra cui Scream Queens con Emma Roberts, la Madison Montgomery di AHS: Coven e Maggie Esmeralda in AHS: Freak Show. Lo showrunner non ci sta dando molti spunti su cui fantasticare, ma TVGuide ha comunque raccolto una serie di teorie che stanno girando in rete su quali potrebbero essere le location e le backstory di American Horror Story: Hotel.

 

Il “Castello degli omicidi”

Questo pezzo truculento di storia dell’Ottocento potrebbe senz’altro aver stimolato la fantasia di Murphy: Henry Howard Holmes è stato infatti uno degli assassini americani più prolifici di quel secolo con centinaia di omicidi alle spalle. Con i soldi di alcune grosse frodi commesse si fece costruire un enorme edificio che l’uomo usava come farmacia, abitazione, negozio e hotel. Il secondo e terzo piano, dei labirinti pieni di botole mortali e porte segrete, erano progettati apposta per far cadere le vittime nella cantina, adibita a stanza delle torture. L’albergo era attrezzatissimo, con camere a gas, una piscina enorme piena di acido corrosivo e un forno crematorio.  Nel 1892 ebbe la fortuna di ospitare molti turisti attirati dalla World’s Fair, che fecero ovviamente una brutta fine.

Holmes era solito chiedere ai suoi dipendenti di avere un’assicurazione sulla vita intestata a lui: proseguiva poi con l’omicidio e andava a incassare. Inoltre, spesso dissezionava i cadaveri e vendeva per laute somme gli scheletri e gli organi alle scuole di medicina.

 

Il giardino di Allah

Il famoso albero di Los Angeles non sembra aver avuto un passato burrascoso. F. Scott Fitzgerald ci visse per alcuni mesi ed è stato frequentato dal jet set di Hollywood. In caso fosse questa la location prescelta, ci aspettiamo dei piani diabolici da parte di Murphy…

 

Hotel del Coronado

Questo albergo è stato più volte riportato come infestato dai fantasmi. Una presenza in particolare, in realtà: quella di Kate Morgan, che morì qui nel 1892 (stesso anno della killing frenzy di Holmes) in circostanze misteriose. La donna fu trovata morta sulle scale che portavano alla spiaggia, e apparentemente si era sparata in testa. Il corpo non venne mai identificato.

 

Crescent Hotel

L’albergo tuttora più infestato di fantasmi degli Stati Uniti. Hotel storico nella regione dell’Arkansas, è stato costruito nel 1886 e si dice sia abitato da almeno 8 diversi spiriti. Tra i fantasmi si trovano: una ragazza che ha frequentato il liceo nell’edificio tra gli anni ’20 e ’30, che pare sia morta cadendo dal tetto (o sia stata spinta…). Un’infermiera che lavorava nell’albergo quando è stato trasformato in ospedale e un uomo con un cilindro (sembra sia un dottore).

 

Tutte queste location ci sembrano molto interessanti e con storie stimolanti, voi quale preferireste? Mentre ci pensate, non perdete l’appuntamento con Freak Show, in onda ogni martedì alle 22.45 in prima assoluta su FOX.

Condividi

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.