FOX  

L’evoluzione dei vampiri su piccolo e grande schermo

Da Bram Stoker a The Strain passando per Twilight, come sono cambiati i vampiri?

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

I vampiri sono tra gli esseri sovrannaturali più affascinanti che la storia ci ha donato. Nei secoli sono stati rappresentati in tanti modi diversi, con poteri e debolezze – anche le più “tradizionali” – che differiscono molto.

La versione più in voga negli ultimi anni è stata decisamente quella del “vampiro sexy”: naviga la notte vestito di pelle in cerca di giovani e innocenti donzelle da corrompere con la propria gelida bellezza. The Strain ha decisamente invertito questo trend.

Oggi esploriamo le varie serie e film per scoprire quanti personaggi e tipi diversi di vampiri abbiamo imparato a conoscere e ad amare negli anni.

Il Dracula di Bram Stoker, con Gary Oldman nella parte del protagonista Vlad e una giovanissima Winona Ryder nei panni di Mina Harker, è stato uno dei primi vampiri con un “appeal sessuale”. La scena in cui lui entra nella camera di Mina, sotto forma di nebbia verde, e si insinua sotto le sue coperte è carica di tensione erotica che si dissolve in dramma dopo la scoperta della vera natura del vampiro.

Il fascino di Tom Cruise e Brad Pitt in Intervista col vampiro non è comparabile ai vampiri moderni: l’eleganza e la freddezza che possiedono, unite al cinismo dovuto alla visione di un mondo maledetto, che nei secoli non fa altro che peggiorare, li rendono creature dannate e meravigliose, quasi degli angeli oscuri che portano solo distruzione ovunque vadano.

Avanti veloce e arriviamo a Buffy l’Ammazzavampiri, compagna di moltissimi pomeriggi e tante serate. I vampiri di questa serie non sono esseri mitologici o eleganti: per la maggior parte sono malviventi o ladrucoli senza molto passato o particolare saggezza. La trasformazione deturpa loro il viso rendendoli mostri grotteschi. La parte romantica viene lasciata a pochi personaggi, come Spike e Angel, che si differenziano dal resto della loro specie: particolarmente drammatici e inquieti per via dell’eterna lotta interna tra male e bene, tra istinti animali irresistibili e rispetto per alcuni esseri umani, tra odio e amore.

Proseguiamo con True Blood. Qui i vampiri raggiungono l’apice della loro rappresentazione erotica. Tra sangue, corpi nudi e sesso, la serie è fra le più cariche di personaggi fortemente sensuali della storia della televisione. Anche qui le creature seguono la strada impostata da Buffy: sparita la stanchezza e la pesantezza dei secoli, i vampiri sono giovani e pieni di energia, di lussuria, di cupidigia, di fame.


Twilight: un capitolo tutto a sé della storia vampiresca su grande schermo. C'è chi lo ama e chi invece lo odia, certo è che i vampiri in questa saga sono decisamente particolari. A partire dalla pelle che brilla al sole fino ad arrivare alle tendenze vagamente psicotiche nel fissare la gente mentre dorme, alle faide famigliari. I film cercano di dare una nuova direzione al mito del vampiro, riuscendoci solo parzialmente.

Passiamo alla versione “fotomodello” dei vampiri: The Vampire Diaries. Belli, bellissimi: talmente belli che quasi non c’è spazio per altro nella serie. Valanghe di triangoli amorosi, drammi e colpi di scena improbabili: i succhiasangue di questa serie TV sono più simili a quelli di Twilight di tutti gli altri citati.

In chiusura arriviamo a noi, a The Strain. Non c’è spazio per l’estetica qui: i vampiri tornano alle loro origini e incutono solamente terrore e disperazione. Il vampirismo diventa un virus che devasta il corpo e a cui è impossibile fuggire. Unisce una paura ancestrale a una fobia moderna che sembra alimentare tantissime delle linee narrative distopiche nelle opere degli ultimi anni: l’epidemia (qualcuno ha detto The Walking Dead?). La forma dei vampiri di The Strain è raccapricciante tanto dal punto di vista psicologico, nel loro tornare in vita dopo la morte (la bambina che torna a casa dal padre), quanto dal punto di vista biologico, con "lingue" lunghe e viscide che assomigliano a delle sanguisughe fuori forma.

E voi, quali sono i vostri vampiri preferiti? Noi non possiamo certo sbilanciarci, ma siamo sicuri intuirete da soli per chi batte il nostro cuore (non morto). Sì, lo ammettiamo, siamo di parte.

The Strain, ogni lunedì su FOX alle 21.50 in prima assoluta!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.