FOX  

7 cose che non sapevate su Bones

Tutte le stranezze di Bones

0 condivisioni 0 commenti 4 stelle

Share

Quante volte dopo un episodio di Bones vi siete chiesti “ma come è potuto accadere”?

Diciamocelo. La serie ideata da Hart Hanson è piuttosto strana. In senso positivo, naturalmente, con quel leggero lato oscuro che la rende praticamente irresistibile.

Ma come fanno gli autori a rendere la serie così dannatamente attraente e, soprattutto, imperdibile? Beh, ognuno ha i suoi assi nella manica, e gli autori di Bones non hanno intenzione di sventolare ai quattro venti i segreti del loro successo. 

Quello che possiamo fare, però, è raccontarvi alcune curiosità che forse non conoscevate sulla serie:

1 - Gli scrittori raccolgono informazioni su crimini realmente accaduti per trarre spunti interessanti.

2 - Durante la storia alcuni assassini avevano i nomi di membri dello staff.

3 - Gli scrittori di Bones predicono il futuro. Rapine in banca e omicidi si sono svolti con le identiche modalità anche nella realtà immediatamente dopo la messa in onda delle rispettive puntate (coincidenza? Noi non crediamo. :) )

4 - Ci sono circa 1520 ossa nella “bone room”.

5 - Produttori e scrittori insieme spendono circa 500$ al giorno per pranzare.

6 - Lo staff ha uno scoiattolo domestico chiamato Dr. Sweets.

7 - Quando le scene si svolgono in un’auto, la troupe utilizza il “poor man’s process”, una tecnica in base alla quale vengono proiettate su schermo delle immagini di una città appena al di fuori dei finestrini.

Da questo momento avete 7 motivi in più per seguire le avventure di Seeley e compagni. Anzi 8: parliamo di Temperance Brennan, naturalmente ;)


Non perdete la stagione 9 di Bones, ogni mercoledì dalle 21.50 in prima visione Fox.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.