FoxCrime

Jean-Luc Reichmann racconta il suo Leo Mattei

Il protagonista di Leo Mattei - Unità Speciale ci racconta il suo personaggio, comandante dell’unità di protezione minorile.

0 condivisioni 0 commenti

Share

Jean-Luc Reichmann, protagonista di Leo Mattei – Unità Speciale, ci spiega quanto di sé stesso ci sia nel personaggio protagonista della serie. Essendo una sua creazione, la risposta sembrerebbe ovvia, e infatti è così. A domanda specifica il nostro protagonista risponde: “Come me, lui è taciturno e scontroso . È importante che il comandante dell’unità di protezione minorile sia sempre dalla parte dei bambini, e che al posto delle parole, parlino i fatti.”, e prosegue: “È importante inviare messaggi positivi. Lui segue il suo istinto indipendentemente dalla procedura”.

[Potrebbe interessarti anche: Leo Mattei: un poliziotto a difesa dei minori]

La narrazione delle storie è quanto più fedele possibile alla realtà. Jean-Luc, infatti, ha passato un breve periodo con la brigata per la tutela dei minori facendosi raccontare più dettagli possibili su avvenimenti realmente accaduti.

“Ascoltare queste storie è stato utilissimo per creare al meglio i personaggi dello show, così che appaiano quanto più reali possibili agli occhi degli spettatori.”.

Leo Mattei avrà anche un forte impatto emozionale anche grazie al forte legame tra il comandante e i più piccoli.

Riguardo invece al passato del protagonista, Reichmann, racconta: “Era importante mantenere un po’ di mistero all’inizio della storia, ma proseguendo nella narrazione riuscirete a ricostruire il complicato puzzle della vita del comandante.”.
La produzione di questa serie ha avuto un percorso complicato, fatto di alti e bassi con la rete francese TF1. Infatti ci sono voluti quasi due anni per far sì che i dirigenti francesi si convincessero della qualità dello show. E per fortuna la risposta è stata positiva. 



L’attesa è quasi finita: Leo Mattei – Unità Speciale arriva su FoxCrime a partire dal 21 maggio ogni giovedì alle 21.55 in prima visione assoluta.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.