FOX  

Seth Gilliam e Chad L. Coleman l’hanno combinata grossa… fuori da The Walking Dead!

Due episodi davvero bizzarri hanno coinvolto gli attori che interpretano Padre Gabriel e Tyreese in The Walking Dead

0 condivisioni 0 commenti

Share

È stato un venerdì pomeriggio movimentato per i passeggeri della metro di New York, che si sono ritrovati nel bel mezzo di uno sfogo pubblico dell’attore Chad L. Coleman. Per gli amanti di The Walking Dead non è di certo un nome nuovo: è il sopravvissuto Tyreese, fratello maggiore di Sasha.  
Durante un tranquillo viaggio in metro, qualcuno ha nominato la “n-word” (nigger) scatenando la furia di Chad che si è esibito in un monologo sull’umanità e sulle discriminazioni razziali. L’attore ha subito confermato di essere stato sobrio al momento dell’accadimento e di aver ceduto al moto di rabbia a causa della sua sua “vicinanza” al caso Freddie Gray (il ragazzo afro-americano di 25 anni che è stato arrestato dalla polizia di Baltimora per presunto possesso di un coltello serramanico e che è finito in coma durante il trasporto, probabilmente per le ferite riportate durante l’arresto)

Parecchi passeggeri hanno ripreso la scena, incentivati anche dall’attore stesso che gridava: “Questa è la pura verità. Se dovete registrare, tirate fuori i vostri smartphone e fatelo!”.

La situazione è tornata alla normalità quando un agente della Security si è avvicinato all’attore facendolo calmare.
Domenica thrilling invece per Seth Gilliam. Il Reverendo Gabriel Stokes di The Walking Dead è stato arrestato a Peachtree City nello stato della Georgia domenica scorsa perché guidava a più 170 km/h in una strada in cui c’era il limite dei 90.
Durante un accurato controllo a bordo è stata trovata anche una sigaretta di cannabis, che non ha migliorato la già traballante situazione della star.
Seth è stato portato nel carcere di Fayette County con l’accusa di guida in stato di ebbrezza, detenzione di droghe ed eccesso di velocità.
Insomma quello che si può definire un prete “unconventional”.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.