FOX  

I 5 tipi di #DEADicated con cui NON guardare The Walking Dead

Quelli che proprio non si possono reggere, quelli con cui non è fattibile guardare nemmeno una puntata

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

The Walking Dead è meglio vederlo ognuno per sé o in compagnia?

Siete dei #DEADicated solitari che vogliono stare al buio, sul proprio divano, con il proprio plaid e il telecomando ben saldo in mano a chiedervi soli soletti chi morirà sbranato dagli zombie questa volta? Oppure siete dei #DEADicated amichevoli che vogliono condividere il divano, il plaid, ma soprattutto i popcorn e l’angoscia da apocalisse zombie?

E qui scatta la scelta che potrebbe rendere il “lunedì The Walking Dead” un evento epico o uno strazio: chi invito?

Dovrete essere bravi a riconoscere le diverse tipologie di #DEADicated di cui i vostri amici fanno parte per poter scartare a priori coloro che renderebbero la vostra serata da dimenticare. Noi vogliamo aiutarvi a fare una classifica delle persone che dovrebbero essere OFF LIMITS dal vostro salotto il lunedì, quando The Walking Dead è in contemporanea USA su Fox.

 

AL 5° POSTO: LO SMEMORATO

“Chi era quel personaggio? Quando lo avevamo già visto? Perché adesso ce l’ha con quell’altro? Cosa gli aveva fatto?”.

Se non ti ricordi un tubo, prendi appunti! Non posso star qui a farti il riassunto di tutte le puntate precedenti! Ma poi… com’è possibile che non ti ricordi? Quello è Rick Grimes!!!

AL 4° POSTO: L’ESPERTO DI ZOMBIE

“Non è assolutamente possibile che quello zombie abbia trasmesso l’infezione con il contatto. E poi perché non è arrivato subito l’esercito a contrastare l’arrivo degli zombie? E perché non hanno creato l’arma che spara pallottole di titanzolfo?”.

È così complicato accettare quello che ci racconta Kirkman con serenità, senza doverlo per forza confrontare con tutti i film e tutti i libri che hanno trattato la tematica zombie? Ma poi vuoi saperlo un segreto? Ti svelerò

AL 3° POSTO: IL LETTORE DEL FUMETTO

“No vabbeh ma nel fumetto è diverso. Nel fumetto questo personaggio non c’è. Nel fumetto questo personaggio muore. Nel fumetto questo personaggio sopravvive”.

Ok, ma qui stiamo guardando la serie tv. Se fosse una serata lettura, discuteremmo del fumetto, ma qui i personaggi si muovono in quella scatola rettangolare magica. È così difficile fare una distinzione tra le due cose?

AL 2° POSTO: IL CRITICONE

“Questa serie fa schifo. Siamo arrivati alla sesta stagione e non succede più nulla. Dovrebbero cancellarla perché la trama non ha più senso, non regge, è inutile”. OK ALLORA NON TI INVITO PIÙ A VEDERLA! “No ma va, figurati se smetto di guardarla”.

Ma allora di cosa stiamo parlando?

AL 1° POSTO: LO SPOILERATORE

NO COMMENT!

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.