FoxCrime  

L’importanza delle domande secondo Lucy Liu

L’attrice di Elementary sprona i fan: “bisogna chiedere di più”!

0 condivisioni 0 commenti 5 stelle

Share

Per mangiare bisogna aprire la bocca, non si può farlo se la si tiene chiusa. Stessa cosa per affermare i propri diritti, quindi aprite la bocca, parlate e chiedete”.

Ecco la risposta di Lucy Liu a chi le chiedeva come combattere la discriminazione nei confronti degli asiatici-americani nel mondo della tv, che troppo spesso vengono rappresentati su schermo in maniera stereotipata.

“Bisogna parlare e chiedere. Io ho parlato con Rob Doherty e gli ho detto: 'Ehi, non sarebbe figo se avessimo un ragazzo? Possiamo averlo asiatico?' 'Certo', ha risposto lui, e ha convocato Raza Jaffrey. Capito cosa voglio dire? Bisogna fare domande. Voi dovete chiedere”.

Il concetto che Lucy Liu vuole trasmettere è tanto semplice quanto giusto: non basta lamentarsi nel proprio spazio di cosa va e, soprattutto, di cosa non funziona, bisogna fare domande e chiedere. Se non si pongono questioni, il cambiamento è impossibile. Anche se non ci piacerà la risposta.

[Potrebbe interessarti anche: “La terza stagione di Elementary è in arrivo”]

Una delle cose che ho imparato e che se si sta zitti, non si ottiene nulla. Quindi aprite la vostra bocca. Se qualcuno vi dirà di no, va bene lo stesso. Ne sentirete tantissimi di NO nella vostra vita. Ma qualcuno ogni tanto dirà di sì, e lì cambierà tutto. Quindi continuate a chiedere, sempre. Dobbiamo partecipare ed essere partecipi e, come già detto, aprire la bocca!

Insomma, il concetto e chiaro: chi non ci prova nemmeno, ha già perso in partenza.

Quindi ora sapete cosa fare: nell’attesa della nuova stagione di Elementary, a novembre su FoxCrime, scendete in piazza e date via al cambiamento grazie alla forza delle domande.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.