FoxCrime  

Megan Boone e il maschilismo Hollywoodiano

L’attrice protagonista di The Blacklist svela un lato non bello dell’industria del cinema.

0 condivisioni 0 commenti 2 stelle

Share

Megan Boone, l’attrice che abbiamo imparato a conoscere grazie a The Blacklist nei panni di Liz, è una ragazza che ha raggiunto la maturità artistica grazie al duro lavoro e alla gavetta.

Ma Megan non è un’attrice che si accontenta del suo status raggiunto: è una persona dai seri valori morali ed etici, e proprio per questo, quando qualcosa non funziona, non rimane nascosta in un angolo. Anzi, non ci pensa due volte a parlare e a prendere le difese del gentil sesso contro il maschilismo dominante nell’industria Hollywoodiana.

Ho un’intolleranza verso il maschilismo, che cresce sempre più e che, purtroppo, è dilagante in ogni aspetto di quest’industria. In uno show come il nostro forse si avverte meno, ma è innegabile che sia presente. Basta guardare la rotazione dei registi: nessuno di loro è donna. E tutti loro vogliono lavorare solo con James Spader, vogliono parlare solo con James, mentre io sono seduta in un angolo a chiedermi che cosa vogliono che faccia. Ho avuto registi che mi hanno letteralmente preso per un braccio spostandomi sul set nella posizione che volevano che occupassi, e pensavo 'Provate a farlo con James, vediamo come reagisce'. Non è una bella sensazione e non è una cosa che tollererò in futuro”.

Problemi quindi anche con James Spader?Oh no, lui è unico, non ho mai lavorato con nessuno come lui. James ha dei tratti distintivi che non esistono in nessun altro essere umano. Con lui ho un rapporto lavorativo molto profondo e intenso: lavoriamo ad altissimi livelli e non potrebbe andare in altro modo. Nel nostro lavoro bisogna fidarsi ciecamente del proprio compagno sul set, e noi lo facciamo”.

Insomma, una Megan Boone che si presenta battagliera e bella carica per la nuova stagione di The Blacklist. E, sinceramente, non vediamo l’ora di rivederla all’opera. E voi?

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.