FOX  

Episodio 6.04: “Qui non è qui”

Il commento all’episodio 4 della sesta stagione di The Walking Dead.

0 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

Attenzione! L'articolo contiene spoiler sull'episodio 4 di The Walking Dead 6.

Il quarto episodio della sesta stagione di The Walking Dead ci permette di tirare un attimo il fiato dopo gli shock emozionali della scorsa puntata.

“Qui non è qui” ci mostra l’esperienza vissuta da Morgan nei mesi passati lontano da Rick, e come sia riuscito a ritrovare se stesso dopo la pazzia.

Un episodio che ha messo in evidenza i diversi stati dell’animo umano, mostrandoci la potenza delle emozioni, capaci di sconvolgere e turbare completamente anche le menti più lucide.

Una puntata che ha scavato a fondo nell’animo di Morgan, che solo grazie all’aiuto di Eastman e alla sua filosofia di vita, maturata anch’essa in seguito ad un gravoso lutto e alla conseguente vendetta, è riuscito a trasformarsi in quello che oggi tutti conosciamo.

“Ogni vita è preziosa”: ecco l’insegnamento, ecco la verità dietro le azioni spesso in controtendenza di Morgan, come quella di lasciare andare via i Lupi durante il loro attacco ad Alexandria. Un senso diumanità che torna ad abitare in un mondo in cui sembrava essere del tutto scomparsa. La vera domanda è: in questo mondo, ci si può ancora permettere gesti del genere?

La risposta è sì, con lui ha funzionato. Ma per gli altri? Per ogni Morgan che si salva, c’è un Crighton Dallas Wilton che finge di farlo, per poi attaccarti alle spalle. O peggio ancora, per uccidere tutti i tuoi amici, come promette di fare l’ostaggio a cui ha raccontato tutta la sua storia.

Morgan si rivela essere un’anima combattuta: nonostante il mondo stia andando completamente nel il senso opposto la sua conversione, la sua convinzione di poter aiutare e redimere il prossimo non lo fermerà. E, a ben pensarci, se nel primo episodio avesse pensato solo per sé, e avesse lasciato Rick in mezzo agli zombie, beh, forse ora saremmo qui a commentare un’altra storia. Il punto fondamentale è: il suo estremismo (opposto a quello di Rick) sarà utile al gruppo oppure rischierà di metterlo in pericolo?

Per scoprirlo non ci resta che aspettare il prossimo episodio.

Piccola curiosità: per la prima volta Steven Yeun, l’interprete di Glenn, non appare nei titoli di testa. La produzione ci sta davvero dicendo che ciò che è successo è reale?

Vogliamo però concludere con un ricordo per lei, la vera star dell'episodio: la dolce e tenera Tabitha. Un essere puro, sopraffatto da un mondo troppo malvagio. #RIPTabitha, ti abbiamo voluto bene.

The Walking Dead torna lunedì alle 21 in contemporanea USA sempre su FOX.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.