FOX  

Episodio 6.05: “Adesso"

Il commento all’episodio 5 della sesta stagione di The Walking Dead.

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Attenzione! L'articolo contiene spoiler sull'episodio 5 di The Walking Dead 6.

“Aver paura fa schifo” ecco l’essenza di “Adesso”, la quinta puntata di The Walking Dead 6.

Gli abitanti di Alexandria lo hanno finalmente capito: dopo un primo momento di spaesamento e confusione, di cui Deanna è l’emblema, una volta affrontato il nuovo mondo, hanno finalmente preso coscienza di ciò che sta accadendo attorno a loro.

Ma non solo. Comprendere non basta: bisogna reagire e non fermarsi alla paura, altrimenti si muore.

Lo sintetizza perfettamente Jessie: “Un tempo non volevo vedere come stavano realmente le cose. Non che non ci riuscissi. Semplicemente non volevo. Ma ora la nostra vita è cambiata. Dobbiamo vedere la realtà delle cose. Dobbiamo combatterla. E se non combattiamo, allora moriremo”.

Conoscere la situazione aiuta a combattere la paura. Combattere la paura permette di gettare il cuore oltre all’ostacolo. Gettare il cuore oltre all’ostacolo aiuta il processo di adattamento al nuovo mondo, spingendoti a fare cose che mai avresti pensato di fare prima. “Aver paura fa schifo”: così Tara spinge Denise a superarsi per salvare gli altri, così Carl cerca di stimolare Ron, palesemente terrorizzato dal mondo esterno, così come il fratellino più piccolo.

Interiorizzato questo concetto, si può voltare pagine e capire come agire per sopravvivere: Deanna avvalla la Ricktatorship, dando a Rick lo scettro del potere, perché solo uno come lui, con il suo carisma, con la sua voglia di andare avanti può salvare la città.

Ma sopravvivere, ovviamente, non basta: bisogna trovare un senso al proprio vivere.

Maggie si aggrappa alla speranza che Glenn sia ancora vivo, disperso da qualche parte la fuori, proteggendo il loro bambino (a proposito, Aaron o Erin, cosa preferite? ;) ), Carl al desiderio di Enid. E suo padre, a quanto pare, alla bella Jessie che sembra ricambiare “con affetto”

E gli altri? Beh, gli altri non hanno che un’unica persona a cui affidarsi, quella in cui riporre la propria fiducia: Rick, l’unico in grado di guidarli fuori dal pericolo.

C’è però un nuovo pericolo all’orizzonte: avete visto il sangue colare dalla parete di protezione della città nel finale dell’episodio? La barriera sta per cedere? Come è possibile che ci sia del sangue lì, e, soprattutto, di chi è?


Lo scopriremo lunedì prossimo, alle 21, sempre in contemporanea USA su FOX.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.