FOX  

La video storia di X-Files: un orribile segreto di famiglia

di -

Ricordiamo insieme "Home", uno dei pochi episodi di X-Files che ebbe grossi problemi con la censura perché raccontava la storia di una famiglia di "mostri" umani.

0 condivisioni 0 commenti

Share

Siamo a "Casa" (Home), una cittadina della Pennsylvania in cui si svolge uno dei pochi episodi che hanno creato a X-Files seri problemi con la censura.

Dopo la prima messa in onda dell'episodio (intitolato "La casa dei mostri" in italiano), le repliche vennero bloccate a causa delle immagini impressionanti, ma anche del tema "tabù" e molto delicato. I comitati dei genitori insorsero contro la serie, accusata di mostrare immagini inadatte alla platea televisiva e di indugiare sullo scandalo della deformità. In realtà, Chris Carter e i team degli autori fanno tutt'altro con "Home". Se da un lato rendono omaggio a pellicole classiche (Non aprite quella porta è il riferimento principale dell'episodio), dall'altro portano alla ribalta un tema scomodo, così scomodo che l'America degli anni Novanta non ne parlava mai.

La storia è quella di una famiglia di "mostri", i Peacock, che decenni di accoppiamenti fra consanguinei e di "selezione" per mantenere le loro orrende peculiarità hanno portato a sviluppare malattie ereditarie e deformità impressionanti.

Dopo il ritrovamento del corpo di un bambino deforme, che spinge lo sceriffo locale Andy Taylor (Tucker Smallwood, protagonista del nostro video e futuro interprete di Enterprise) a chiamare l'FBI, i Peacock lasciano la loro vita appartata e iniziano ad aggirarsi nella cittadina seminando morte e orrore. Mentre uccidono lo sceriffo e sua moglie, la radio della loro auto ci fa ascoltare "Wonderful, Wonderful!" di Kenny James, una canzone con testo e musica in netto contrasto con l'orrore del massacro.

Il titolo dell'episodio è una provocazione, un riferimento ai mostruosi segreti nascosti dalle mura del luogo che chiamiamo "casa". La famiglia Peacock suscitò scalpore anche perché ricordava molto gli Ward, quattro fratelli semianalfabeti protagonisti del documentario "Brother's Keeper", che vivevano in una fattoria in cui la famiglia dava seguito da generazioni alla sua stirpe di bambini malati e deformi. Uno dei fratelli fu trovato morto nel 1990, attirando l'attenzione dei media sulla storia della famiglia e sull'indagine per omicidio ai danni dei fratelli.

L'arrivo dell'FBI a Home mette Mulder e Scully di fronte a una realtà spaventosa che nulla ha a che vedere con il soprannaturale, bensì con la parte oscura dell'animo umano.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.