FOX  

Charlie Carver (Teen Wolf, Desperate Housewives) fa coming out

di -

L'attore ha aperto il suo cuore dichiarando il suo orientamento sessuale con un lungo e toccante messaggio su Instagram nel quale racconta tutta la sua storia

Charlie Carver in un'immagine promozionale

870 condivisioni 122 commenti

Condividi

Charlie lo abbiamo conosciuto nei panni di Porter, figlio di Lynette Scavo in Desperate Housewives assieme al fratello Max, che interpretava a sua volta Preston. Lo abbiamo poi ritrovato come Ethan di Teen Wolf (sempre assieme al gemello), e oggi lo celebriamo per il suo coraggio e il suo esempio: congratulazioni Charlie per il tuo coming out!

L'attore ventisettenne ha infatti annunciato ieri tramite il suo profilo Instagram di essere gay, pubblicando un discorso diviso in cinque post legati tra loro dalla stessa immagine riportante il messaggio "Sii la persona di cui avevi bisogno quando eri più giovane".

Pt 1: “Be who you needed when you were younger”. About a year ago, I saw this photo while casually scrolling through my Instagram one morning. I’m not one for inspirational quotes, particularly ones attributed to “Mx Anonymous”- something mean in me rebukes the pithiness of proverbs, choosing to judge them as trite instead of possibly-generally-wise, resonant, or helpful. And in the case of the good ol’ Anonymous kind, I felt that there was something to be said for the missing context. Who wrote or said the damn words? Why? And to/for who in particular? Nonetheless, I screen-capped the picture and saved it. It struck me for some reason, finding itself likeable enough to join the ranks of the “favorites” album on my phone. I’d see it there almost daily, a small version of it next to my other “favorites”; I’d see it every time I checked into the gym, pulled up a picture of my insurance cards, my driver’s license.... Important Documents. And over the course of about-a-year, it became clear why the inspirational photo had called out to me. As a young boy, I knew I wanted to be an actor. I knew I wanted to be a lot of things! I thought I wanted to be a painter, a soccer player, a stegosaurus... But the acting thing stuck. It was around that age that I also knew, however abstractly, that I was different from some of the other boys in my grade. Over time, this abstract “knowing” grew and articulated itself through a painful gestation marked by feelings of despair and alienation, ending in a climax of saying three words out loud: “I am gay”. I said them to myself at first, to see how they felt. They rang true, and I hated myself for them. I was twelve. It would take me a few years before I could repeat them to anyone else, in the meantime turning the phrase over and over in my mouth until I felt comfortable and sure enough to let the words pour out again, this time to my family...

A photo posted by Charlie Carver (@charliecarver) on

Nel suo discorso Charlie spiega il percorso che lo ha portato a questo punto: dai momenti in cui lo ripeteva solo a se stesso fino al momento in cui decise di dirlo alla sua famiglia ma inizialmente di non volerlo annunciare al mondo. "Non volevo essere definito dalla mia sessualità. Sono orgoglioso di essere gay ma non mi identifico come un uomo gay e basta. La mia identità è composta da più elementi che hanno lo stesso peso e spazio nel formare me stesso."

L'attore continua il suo discorso aggiungendo: "In quanto attore ho sempre pensato di dover pormi in maniera neutrale: ero una tela bianca, un camaleonte pronto a interpretare il prossimo personaggio. Per la maggior parte del tempo sentivo il dovere di essere una possibilità papabile agli occhi dei registi e del pubblico. 

Avevo paura che fare coming out limitasse le mie possibilità professionali, dando agli altri la percezione di non essere a mio agio nell'interpretare un certo ruolo.

Con l'avanzare della carriera e dell'età però Carver ha visto dei cambiamenti nell'ambiente in merito al panorama LGBT, sentendosi finalmente pronto ad essere sempre più se stesso comunicandolo al mondo intero in modo da poter aiutare anche altre persone a sentirsi in pace e pronte a scoprire e comunicare la loro vera identità.

Il messaggio di Charlie si conclude così: "Sono gay, ha davvero ancora importanza saperlo?

Questo coming out lo devo prima di tutto a me stesso, per essere finalmente quella persona di cui avevo bisogno quando ero più giovane.  

Un grande in bocca al lupo per tutto Charlie! Noi non vediamo l'ora di rivederti in prima assoluta su FOX dal 2 gennaio con i nuovi episodi di Teen Wolf.

 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.