FoxLife

Sosia di plastica: quando l'intervento chirurgico diventa omaggio

di -

Dal Ken umano al sosia di Kim Kardashian, ecco alcuni esempi di gente comune che pur di assomigliare ai propri idoli è disposta a sottoporsi a qualsiasi intervento.

Un sosia umano del Ken di Barbie

15 condivisioni 0 commenti 0 stelle

Share

A volte non basta comportarsi come il nostro personaggio famoso preferito, o vestirci come lui e sapere ogni sua canzone o battuta di film a memoria. A volte alcuni di noi sentono il vero bisogno di entrare sottopelle al VIP a cui si ispirano, diventando come lui in tutto e per tutto.

Sarà spirito di emulazione? Sarà voglia di sentirsi perfetti, come fossimo sempre sulle copertine di una rivista patinata o sul red carpet più esclusivo? La risposta di alcune delle persone che hanno fatto della chirurgia estetica la propria religione la possiamo conoscere ogni mercoledì alle 21 su FoxLife nei nuovi episodi di Chirurgia Estrema. Siete pronti ora a entrare in un mondo di sosia di plastica?

Herbert Cavez vuole essere Superman


L'idolo di Herbert, sino in tenera età, è stato Superman. Perché essere normale quando puoi essere un supereroe? Sarà stata questa la domanda che ha continuato a farsi questo filippino di 37 anni? Al momento pur di essere il vero Clark Kent, Cavez ha speso più di 20.000 dollari sottoponendosi a 23 interventi.

Jordan James Parker: chiamatemi Kim Kardashian


Stare al passo con le Kardashian non dev'essere facile e Jordan, che nella sua vita precedente dev'essere stato un genio, lo ha imparato a proprie spese. 150 mila dollari sono per lui il prezzo della felicità, la cifra che lo ha portato ad assomigliare al suo modello di vita. Se non fosse per i tatuaggi penseremmo che Kim si stia specchiando!

La nuova Jessica Alba


Xiaoqing fece scalpore alcuni anni fa, arrivando forse fin dove nessuno è riuscito in casi simili al suo: ricevere una wake up call dal proprio idolo. Jessica Alba in persona mandò infatti un messaggio alla ragazza, implorandola di fermarsi nella sua trasformazione: "Non farlo, non devi cambiare te stessa. Se qualcuno ti ama lo farà a prescindere da qualsiasi cosa". E dire che noi forse le avremmo solo detto di cambiare quella fin troppo finta parrucca.

Kody Hays è Britney Spears


Kody Hays era un ragazzo di 15 anni quando capì che poteva sognare, e poteva farlo in grande. Sentendosi una ragazza nel corpo di un ragazzo, quando Cody iniziò la sua trasformazione in Kora decise di assomigliare il più possibile alla sua fonte d'ispirazione: Britney Spears. Oggi Kora è una ragazza felice, che pur di omaggiare colei che le ha dato la forza di intraprendere un percorso di cambiamento di genere ha deciso di imitarne qualsiasi look, anche se ciò vuol dire spingersi in quel periodo oscuro che ogni fan della Spears ricorda con sole 2 parole: Gimme More.

Mauricio Galdi: l'ultimo Ken


Per concludere, un classico. Ogni tot anni arriva un nuovo ragazzo pronto a fare tutto pur di diventare l'iconografia del sogno americano: Ken di Barbie. L'ultimo in lista è Mauricio Galdi, pronto a vivere al motto "life in plastic is fantastic".

Quando il sosia vuole superare l'originale: il caso Ivana Spagna


Arriva poi il momento che il sosia da un dito si prende un braccio e inizia a spacciarsi per la sua fonte d'ispirazione. È quello che è successo a Wanda Fisher, sosia di Ivana Spagna rea di essersi presentata a una festa privata a Cinisello Balsamo al posto dell'originale, beccandosi così una querela (l'ennesima) da parte di Ivana.

"Lei è una corista e mi assomiglia. A me va bene, ma non quando si spaccia per me"

Proprio come avrebbe cantato la cantante di Easy Lady: "Gente come noi, che non sta più insieme".

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.