FOX  

Stephen King e gli adattamenti: critiche a Shining e progetti futuri

di -

In una recente intervista, Stephen King approfondisce le ragioni per cui non ha mai approvato l'adattamento cinematografico di Shining. E racconta anche altro...

Shining di Stanley Kubrick

121 condivisioni 26 commenti 5 stelle

Share

Non so voi, ma a me - da fan di Stephen King che ha letto tutto, ma proprio tutto quello che ha scritto - questa polemica inifinita su Shining lascia un po’ perplessa.

Orma è noto che il Re dell’horror non ha affatto gradito la visione della sua opera da parte del Re dell’adattamento (Kubrick ha realizzato pietre miliari del cinema, sempre, a prescindere dal grado di fedeltà ai romanzi che ha portato sul grande schermo).

Ora, però, sono passati 36 anni da quel 1980, anno d’uscita dello Shining di Kubrick.

Nonostante Stephen King abbia detto la sua, realizzando la propria versione di Shining in una miniserie TV del 1997 (premiata con due Emmy Awards, ma che personalmente ho trovato piuttosto scialba), l’argomento non è esaurito.

Mentre noi attendiamo con ansia l’arrivo su FOX, previsto in primavera, della serie in 8 episodi tratta dal suo romanzo omonimo 11.22.63, King è tornato sull’argomento.

Stephen King

In una recente intervista rilasciata a Deadline evidenzia i due principali motivi della sua insoddisfazione per l’adattamento di Kubrick.

Innanzitutto Jack Torrance: secondo King, la grande interpretazione di Jack Nicholson partiva dal presupposto sbagliato. Il personaggio sembrava “già del tutto folle” e si limitava a “impazzire sempre più” col proseguire della narrazione, mentre nel romanzo il suo cambiamento è tanto lento quanto inesorabile.

E poi c’è il finale: come chiunque abbia letto il libro sa bene, alla fine l’Overlook Hotel esplode. Al cinema, invece, Jack Torrance e la maledizione dell’Overlook restano “congelati”, in ogni senso. Come in attesa di risposte, o magari di un seguito.

Anche per questo, Stephen King ha definito il film di Kubrick come “una grande, splendida Cadillac… Senza alcun motore all’interno”.

Le metafore sono il suo forte, come ben sanno i suoi lettori. E anche le provocazioni (ne lancia frequentemente su Twitter, per il gusto di spaventarci. E ci riesce benissimo).

L’intervista prosegue sull’adattamento di altre sue opere (qui ne avevamo selezionate alcune memorabili, fra le tante, inclusa una delle favorite di King: Le ali della libertà).

La lunga e dettagliata chiacchierata di King con Deadline prosegue fra aneddoti, discorsi generici sull’adattamento (parlando di 50 sfumature di grigio, King ammette di aver letto il libro e di aver pensato che qualsiasi film da esso tratto avrebbe migliorato la prosa…) e aggiornamenti su L’ombra dello scorpione, in procinto di arrivare sul grande schermo.

Dopo l’adattamento televisivo del 1994 con Molly Ringwald e Gary Sinise, uno dei migliori romanzi di King sta per sbarcare al cinema. O almeno così dovrebbe essere...

Stephen King accenna alle voci che vedevano Ben Affleck interessato al progetto e dichiara di apprezzarlo molto come regista, affermando che “capisce le storie”.

Al momento, però, non c’è nessun seguito all’interesse di Affleck e il progetto è fermo.

Josh Boone (Colpa delle stelle), inizialmente incaricato di adattare il romanzo, ha preferito lasciare in sospeso L’ombra dello scorpione per dedicarsi al più recente Revival, la prossima opera di King ad approdare sul grande schermo. Insieme a Cell (in uscita quest'anno, diretto da Tod Williams e interpretato da John Cusack e Samuel L. Jackson), The Breathing Method (ancora in progettazione) e Ayana (tratto dall'omonimo racconto e anch'esso ancora in fase di progettazione).

L’ombra dello scorpione, pubblicato per la prima volta nel 1978, racconta la storia di alcuni sopravvissuti all’epidemia di influenza che ha sterminato la popolazione di tutto il mondo.

L’atmosfera post-apocalittica che fa da sfondo al romanzo si mescola con la tensione legata a un misterioso, terrificante personaggio, contro il quale i sopravvissuti che impariamo a conoscere e amare dovranno confrontarsi…

Non ci resta che sperare che, se e quando l’adattamento sarà pronto, il Re ne resti soddisfatto.

  

Ecco il trailer di 11.22.63, prossimamente su FOX!

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.