FoxCrime

Thriller: ecco 10 libri da leggere per gli amanti del genere!

di -

10 titoli, di recente pubblicazione, consigliati agli amanti di giallo, thriller e noir. 10 romanzi che esplorano delitti di ogni genere con brillanti soluzioni.

La ragazza del treno, Urla nel silenzio e 9 giorni: le copertine

418 condivisioni 62 commenti 3 stelle

Share

La ragazza del treno di Paula Hawkins

Fra i best-seller del 2015, ha costruito il suo successo sulla varietà degli sguardi di chi racconta, in prima persona e sempre da un punto di vista femminile, la storia della scomparsa di una giovane donna.

I tentativi di depistaggio dell'autrice, che ci induce a sospettare ora dell'uno ora dell'altro personaggio, sono piuttosto riusciti. Meno, forse, la differenziazione del linguaggio dei diversi punti di vista. Ma la storia resta avvincente e la prosa scorrevole.

9 giorni di Gilly MacMillan

Visto il successo del thriller della Hawkins, dovevamo aspettarci un'ondata di libri con un impianto simile: diversi punti di vista, con diversi narratori. In questo caso, però, il tutto è ancora più efficace.

La storia è quella della scomparsa di un bambino, narrata dalla madre - con tutta l'angoscia e le riflessioni sulle proprie scelte che ne derivano - e dall'ispettore che segue il caso.

E con un ampio spazio dedicato alla riflessione sull'influenza dei massa media in casi come questi e sulla crudeltà che la rete, a volte, può scaricare addosso alle vittime di un crimine.

Le copertine di L'assassino ipocondriaco, La ragazza nella nebbia e La moglie perfetta

L'assassino ipocondriaco di Juan Jacinto Munoz Rengel

Un piccolo gioiello che mescola giallo, thriller e ironia con la storia-parodia del genere più in voga in letteratura.

Il protagonista di questo romanzo, senza nome e "senza faccia" è perfetto sotto ogni punto di vista: un sicario a pagamento afflitto dalla “malasorte”, come la chiama lui, che cattura grazie alla sua curiosità e all'innegabile dose di sfortuna che lo perseguita... Da leggere per apprezzare un giallo "classico" in versione parodia.

La verità sul caso Harry Quebert di Joel Dicker

La storia di Harry Quebert, di Marcus Goldman e di Nola Kellergan è una complessa storia di sentimenti. Soprattutto, però, è la storia dell’amore per quel magico processo che trasforma le emozioni in parole, la vita in un romanzo, l’avventura in un racconto universale.

Best-seller da milioni di copie in tutto il mondo, ci racconta un'altra scomparsa. Raccontata da due scrittori, un mentore e il suo allievo, attraverso un'indagine appassionante e appassionata.

E con indimenticabili affermazioni sul potere della scrittura, catartico per l’autore ed evocativo per il lettore.

Sulla pelle di Gillian Flynn

Questo thiller non ha nulla da invidiare a L’amore bugiardo, il titolo più noto e fortunato della Flynn.

L’approfondimento psicologico è sempre adeguato, le descrizioni sono vivide, la trama è avvincente e i personaggi sono affascinanti.

In questo racconto delle ferite dell’infanzia e del modo in cui le parole feriscono (letteralmente), gli eventi della vita di Camille, che segue un duplice omicidio per un giornale, si legano al caso del momento.

In una storia che si legge tutto d’un fiato e colpisce per le citazioni, e il mondo di raccontarci come affrontiamo i nostri demoni.

Le copertine dei romanzi Toxic, La verità sul caso Harry Quebert e Sulla pelle

Toxic di Helgason Hallgrìmur

In molti hanno raccontato la storia di un assassino, un killer professionista che a un certo punto - per un motivo o per l’altro - si trova di fronte a un bivio e ha l’opportunità di cambiare vita. Oppure è costretto a farlo.

In questo romanzo, il killer si chiama Tom Boksic (noto come Toxic) e una serie di circostanze gli impongono di nascondersi in Islanda e di celare la sua vera identità.

Finirà per attirare molta più attenzione di quanto avrebbe voluto, con una storia che ti fa vivere gli stati d’animo del protagonista ma ancor più l’atmosfera della città che lo circonda.

Un romanzo che parte da un presupposto “già sentito”, ma si concede il lusso di servirsene per far dire al protagonista cose certamente non scontate.

Urla nel silenzio di Angela Marsons

"Cinque persone si trovano intorno a una fossa. A turno, ognuna di loro è costretta a scavare per dare sepoltura a un cadavere".

Numero 1 in Gran Bretagna, il thriller d'esordio della Marsons ha scalato le classifiche grazie a personaggi straordinari, così verosimili da vivere di vita propria, e grazie a una storia che non ti permette di staccare gli occhi da una pagina. Mai.

Fino a un tuffo nel passato che sarà molto doloroso, ma porterà alla luce la verità...

La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi

La particolarità di Carrisi è quella di scrivere storie che sembrano, all'apparenza, tutte già lette, per poi inserire degli elementi originali e dei colpi di scena che lasciano di stucco il lettore.

Per questo è sicuramente uno dei nostri romanzieri più efficaci nel genere thriller.

Ancora una volta, il caso riguarda una scomparsa. E ancora una volta, i mass media influiscono sulle ricerche... Ma non sulle capacità dell'agente speciale Vogel, che si ritrova al centro di un'indagine ricca di svolte inattese.

Il cartello di Don Winslow

Il cartello di Don Winslow

La prosa di Winslow non delude mai. In questo appassionante racconto della storia di due personaggi, il boss del cartello della droga più potente del mondo e l'agente della DEA che lo ha arrestato, il ritmo è incalzante.

La trama, complessa e magistralmente gestita dall'autore, non lascia mai il tempo di riprendere fiato.

James Ellroy ha definito questo romanzo: "Il Guerra e Pace della lotta alla droga". E Winslow si conferma un grande scrittore, e un indiscusso maestro del genere.

La moglie perfetta di Roberto Costantini

Dopo la "trilogia del Male" che gli ha procurato molti affezionati lettori, Roberto Costantini si cimenta nella storia di un delitto la cui soluzione, all'apparenza, è fin troppo semplice.

Cosa c'è davvero, dietro alla morte su cui indaga il commissario Balistreri? Ci siamo noi: l'Italia, la corruzione, la burocrazia... E la genialità del nostro popolo, quando si tratta di unire i puntini per trovare la soluzione di un giallo.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.