FoxCrime  

The Blacklist: James Spader non è il classico attore hollywoodiano

di -

James Spader, protagonista su FoxCrime con la serie The Blacklist, approcia l'arte cinematografica in modo totalmente diverso dagli altri attori di Hollywood.

James Spader in uno scatto promozionale di The Blacklist, serie di cui è protagonista

434 condivisioni 22 commenti 5 stelle

Share

James Spader è un'icona: uno dei più grandi attori americani di sempre nonché uno dei pochissimi a non essere stato influenzato dallo stile hollywoodiano.

Diventato famoso negli anni '80 grazie a successi come Wall Street e Sesso, bugie e videotape, ha continuato a sbancare il botteghino nel corso degli anni senza mai cambiare la sua personalità, riuscendo in un'impresa riuscita solo a pochi attori passati ad Hollywood: rimanere se stessi.

Ed è per questo che non risulta per nulla strano quando racconta di non voler aver nulla a che fare con lo stereotipo degli attori moderni.

Quando scelgo un progetto, mi baso sul contenuto, cercando uno spaccato di vita che non sia comune, di quelli profondi, nascosti e persi nella società

James Spader si considera un attore anticonvenzionale. Ed è proprio lui a spiegare il perché:

A Hollywood tutti sono sempre in fermento: hanno progetti, idee, voglia di creare. Io, se si esclude il presentarmi sul set e l'atto di recitare, non ho nulla a che fare con questo modello di attore. Preferisco nel mio tempo libero dedicarmi a come rendere al meglio i miei personaggi

Ecco forse svelato il segreto del suo successo, capace di cavalcare l'onda da oltre trent'anni: il distaccarsi da quello che succede fuori da set per poter così concentrarsi sulle proprie capacità attoriali e sullo studio del personaggio.

Un modo di pensare che sembrerà folle ai nuovi attori, ma che ha già dimostrato di funzionare: non bisogna essere attori, bisogna saper recitare.

E non c'è dubbio che lui lo sappia fare. 

Volete la prova? Allora non perdete i nuovi episodi di The Blacklist, ogni venerdì alle 21 in prima assoluta su FoxCrime.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.