FOX  

Recensione American Horror Story: Hotel Episodio 9 Lei vuole vendetta

di -

Tutti mentono. E tutti covano rancore. Senza menzogne e rancore, non sarebbe possibile ottenere vendetta. E la Contessa, che può avere tutto, vuole solo vendetta.

Ramona e suo padre in AHS Hotel

209 condivisioni 33 commenti 5 stelle

Share

Terrorizzata, disperata, sconvolta. La Contessa, prima, non s’era mai vista così. Per forza: ha appena capito di essere stata presa in giro, di essere stata illusa per un secolo. Credeva di avere il controllo su qualcosa che, in realtà, non controllava affatto.

Qualcosa che, ancora una volta, era controllato dal grande burattinaio di questa stagione: James Patrick March.

E all’improvviso, la Contessa non controlla più nulla. Non riesce a farsi aiutare da Liz nei preparativi per l’imminente matrimonio con Will Drake (e ci mancherebbe, con quello che ha fatto a Tristan…). Non riesce ad accettare Natacha, dopo aver ritrovato Rudy Valentino, il suo perduto amore. Soprattutto, non riesce a tollerare che qualcuno parli male del suo “adorabile bambino”, Bartholomew.

L’unica cosa che riesce a fare è controllare Donovan, di nuovo.

Donovan, che tradisce Ramona e la fa finire in una gabbia, rinchiusa a morire di fame per l’eternità (o forse no…). Donovan, che rinnega sua madre per l’unico, vero amore della sua vita: la Contessa. Donovan, che diventa complice del piano della Contessa per sposarsi ed ereditare la fortuna di Drake a tempo di record.

Ha un bel dire “Te l’avevo detto”, la nostra Signorina Evers. Difficile capire a chi credere, in questo episodio, perché è costruito su uno dei temi centrali di questa nuova stagione: le menzogne.

In American Horror Story - Hotel, tutti mentono. Su tutto. Per amore, per denaro, per ambizione, per fame.

Il signor March ha illuso la signora Miss Evers, che pensava di poterlo sposare, e che di conseguenza tenta di dissuadere Drake dal fidarsi della Contessa. Anche la sorridente Miss Evers, la cameriera perfetta, cova risentimento.

Come la Contessa. E come Iris, Donovan, Ramona, Alex…

Revenge never looked so good. #AHSHotel starts in a half hour.

A photo posted by American Horror Story (@ahsfx) on

Tutti mentono e tutti covano rancore. Risentimento e menzogne, del resto, devono andare di pari passo per realizzare una vendetta come si deve.

La storia di Ramona e di suo padre ci racconta di un vampiro con l’Alzheimer, di un uomo destinato a soffrire per l’eternità e di una persona qualunque che è diventata un mostro assassino… Senza nemmeno saperlo. La figlia che dà la vita (eterna) al padre, per poi togliergliela, è la storia di American Horror Story: Hotel.

La storia del rimorso, della vendetta e dell’incapacità di gestirli. La storia degli errori che ti si rivoltano contro, come un branco di ragazzini vampiri che hanno trasformato la tua casa in una discarica di cadaveri.

Allora impara la lezione: quando cerchi vendetta, scava due fosse. Una per te e una per il tuo nemico. E nel frattempo, per non sbagliare, allestisci una gabbia per i tuoi nemici. Per tutti i tuoi nemici.

Il matrimonio fra la Contessa e Will Drake in American Horror Story: Hotel

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.