Tiziano Sclavi torna a scrivere Dylan Dog

di -

Lo sceneggiore Tiziano Sclavi ha preparato una nuova storia con protagonista Dylan Dog. L' uscita è prevista a ottobre per festeggiare i 30 anni del personaggio.

Dylan Dog, il famoso fumetto dello sceneggiatore Tiziano Sclavi

1k condivisioni 92 commenti 5 stelle

Share

Tiziano Sclavi, creatore di Dylan Dog, ha in serbo un regalo per chi ama l'Indagatore dell'Incubo. Il famoso sceneggiatore, infatti, si prepara dopo ben nove anni a realizzare una storia che sarà disegnata da Giampiero Casertano. La nuova avventura apparirà nel n. 362 di Dylan Dog e sarà in edicola a fine ottobre 2016.

Sergio Bonelli Editore ha però in serbo anche altre sorprese per i suoi lettori, ma per il momento si sa ancora poco. L'iniziativa nasce per festeggiare il 30esimo anniversario dalla nascita dell'eroe dei fumetti.

Ad annunciare la scelta di Sclavi di tornare all'attività che l'ha reso famoso è stato Roberto Recchioni, curatore editoriale della testata, in occasione della sua partecipazione al programma I Sociopatici in onda su Radio2:

Negli ultimi anni abbiamo lavorato tanto per mettere Sclavi nella condizione di tornare a scrivere Dylan Dog. Poi, una mattina abbiamo aperto la casella di posta e abbiamo trovato una sua sceneggiatura di 94 pagine, inedita e completa.

Anni fa era stato lo stesso sceneggiatore a decidere di abbandonare la scrittura. Il suo ultimo lavoro è uscito nel 2007 con il titolo di Ascensore per l'Inferno. Da allora sembrava quasi impossibile pensare di leggere ancora una sua opera. La voglia di conoscere quali saranno le caratteristiche della nuova storia è quindi davvero forte.

Sclavi, infatti, ha iniziato a prendere le distanze dai testi già dal 1995, periodo a cui risale il numero 100 della serie. Da allora la sua opera è proseguita in modo saltuario fino a raggiungere nove anni fa il traguardo dei 250 numeri. 

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.