FoxLife

E' #QuestioneDiMerito: FoxLife e The Circle Italia insieme per le donne

A partire dal 1°marzo andrà in onda e online "È questione di merito", il progetto che vede insieme FoxLife e The Circle Italia Onlus contro i pregiudizi sulle donne.

416 condivisioni 12 commenti 5 stelle

Share

Annie Lennox, fondatrice di The Circle, una volta si è rivolta a tutte le donne con queste parole

Commuovetevi, arrabbiatevi e siate parte del cambiamento. 

Oggi molte donne rivestono posizioni di grande responsabilità e ottengono risultati importanti in diversi settori, anche tradizionalmente di appannaggio maschile, e lo fanno grazie alle loro capacità, talento, determinazione e tenacia. Ciononostante questo non sempre viene riconosciuto, anzi.

Ed è proprio dalla necessità di combattere i luoghi comuni sulle donne e sulle loro capacità personali e professionali che nasce #QuestioneDiMerito: un progetto di FoxLife e The Circle Italia Onlus dedicato alle donne e al merito, realizzato in collaborazione con Intesa San Paolo e con il contributo di 10 speciali testimonial.

Marilisa Allegrini, Sofia Borri, Cristina Bowerman, Silvia Brena, Chiara Colizzi, Serena Dandini, Anna Ferrino, Francesca Piccinini, Beatrice Trussardi e Ilaria Venturini Fendi.

Undici donne per dieci Storie che vanno a sfatare altrettanti luoghi comuni sulle donne e che, insieme all’intervento di Livia Firth, direttrice creativa di Eco-Age e co-founder The Circle, costituiscono il cuore della campagna.

Come è nello spirito di The Circle, network di donne fondato nel 2008 da Annie Lennox (che FoxLife ha pienamente accolto), la finalità del progetto è concreta e si attua con una donazione a favore di Sociallymadeinitaly, che sarà utilizzata per finanziare dei corsi di alta formazione per le donne detenute e percorsi di avviamento al lavoro in sei carceri in Italia.

L’ obiettivo è quello di formare sarte con una professionalità in linea con gli standard richiesti dal mercato dell’alta moda, consentendo alle donne coinvolte di acquisire importanti competenze, guadagnare uno stipendio nel rispetto dei contratti sindacali di categoria e, soprattutto di riappropriarsi di un ruolo positivo all’interno della rete sociale.

Le produzioni realizzate dalle detenute saranno vendute da importanti brand del made in Italy che aderiscono al progetto.

Tutti insieme contro il pregiudizio! Perché nella vita dovrebbe essere solo #QUESTIONEDIMERITO.

Share

Vota

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.