FOX  

Outcast - Il nuovo teaser e il grande progetto in divenire di Kirkman

di -

Un nuovo teaser trailer rende l'attesa per l'arrivo di Outcast ancora più spasmodica. Mentre Robert Kirkman ci ricorda le differenze fra il fumetto e la serie TV.

370 condivisioni 29 commenti 5 stelle

Share

Il conto alla rovescia è partito molto tempo fa, fin dall'annuncio della realizzazione di Outcast. Lo conferma questo nuovo teaser trailer.

Robert Kirkman, invece di esplorare nuove strade per la sua storia a fumetti, come sta facendo per The Walking Dead, anni dopo l'uscita, questa volta avrà la possibilità di realizzare due progetti in contemporanea. La serie TV, infatti, è stata confermata ufficialmente a una sola settimana dall'uscita del primo numero del fumetto, permettendo a Kirkman di sviluppare le due storie parallelamente.

Di fatto, però, prima ancora dell'uscita del fumetto, Kirkman aveva già iniziato a lavorare alla versione televisiva.

Outcast è un grande progetto in divenire, quindi. E a tal proposito, Kirkman aveva dichiarato, in una celebre intervista:

Direi che la serie TV è un'espansione di quanto accade nel fumetto, che si focalizza soprattutto su due personaggi: Kyle Barnes e il Reverendo Anderson. [] Nella serie espanderemo il mondo di Outcast, dando ai personaggi più cose da fare e completando la cittadina di Rome, in West Virginia.

Outcast - Il reietto, il fumetto edito in Italia da saldaPress, è arrivato al numero 6 nel nostro Paese (il numero 7 sarà in edicola dall'11 marzo).

Outcast, la serie TV, è in arrivo a giugno in prima assoluta su FOX, con una prima stagione che al momento conta 10 episodi.

Kyle Barnes, che in TV avrà il volto di Patrick Fugit (La mia vita è uno zoo, L'amore bugiardo), è legato a doppio filo alle possessioni demoniache, che lo circondano fin da quand'era bambino.

Patrick Fugit è Kyle Barnes, il protagonista di Outcast in TV

La sua vita è imprevedibile, spaventosa, legata al mondo del soprannaturale. Soprattutto, è l'occasione per Kirkman di parlare di un tema molto sfruttato e fra i più amati del genere horror.

Se The Walking Dead è come uno zombie movie che non finisce mai - incentrato su persone che sopravvivono per anni e anni in un modo che non abbiamo mai visto prima in uno zombie movie - Outcast parla di persone che considerano la possessione demoniaca come un problema risolvibile.

Perché questo vuole fare, Kyle Barnes: risolvere il suo problema e il mistero che avvolge la sua vita, da sempre.

E mentre racconta di come Kyle, nonostante le sue drammatiche esperienze, sia stato pensato per essere "simpatico" al pubblico, sia nel fumetto che in TV, ricorda che è un personaggio molto umano, dal cuore grande. Perfetto per l'interprete che lo presenterà alla grande platea televisiva.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.