FOX

La rivelazione shock di George Clooney: “Potrei smettere di recitare”

di -

Durante un’intervista rilasciata a BBC per la promozione del suo ultimo lavoro Ave, Cesare!, l’attore George Clooney ammette di pensare al ritiro dalle scene.

L’attore George Clooney a Berlino

55 condivisioni 12 commenti

Condividi

Le tante estimatrici lo adorano per la sua chioma sale e pepe e per il suo fascino intramontabile, ma George Clooney pare pensarla diversamente. L'attore comincia ad avvertire il lento trascorrere del tempo.

Il divo 54enne ha rilasciato una dichiarazione prudente ai microfoni di BBC, ma per molti si è trattato di un vero shock:

La cinepresa non perdona, perciò invecchiare diventa qualcosa che provi a fare via via sempre di meno su schermo. Cerchi di scegliere film che siano adatti a te a alla tua età e, invecchiando, il loro numero diminuisce sempre più.

L’attore statunitense protagonista dell’ultima fatica dei fratelli Coen pecca di eccessiva vanità? Forse, ma non manca di realismo e sincerità, dato che sottolinea quanto questa realtà sia ancora più dura per le colleghe di sesso femminile.

Dobbiamo quindi rassegnarci a visioni sempre più sporadiche dell'affascinante divo? Non proprio. L’attore ha già un piano B: invecchiare in tutta tranquillità dietro all’occhio che non perdona della cinepresa. Da anni infatti si dedica con fortune alterne alla carriera del regista, ruolo in cui si diverte e si sente a suo agio:

Quando invecchi sul grande schermo arrivi a un punto in cui capisci veramente che non potrai stare davanti alla cinepresa per sempre. È molto più divertente e infinitamente più creativo essere alla direzione di un film.

L’agenda di George Clooney in questo senso è già fittissima. L’attore e regista porterà su schermo proprio una sceneggiatura dei Coen, un crime mystery in cui reciteranno i colleghi Matt Damon, Josh Brolin e Julianne Moore. Il film, intitolato Suburbicon, uscirà nei cinema nel 2017.

George Clooney rivela di pensare al ritiro dalle sceneHDGettyImages
L'attore sul tappeto rosso del festival di Berlino

Un altro progetto che potrebbe vedere Clooney dietro la macchina da presa è Hack Attack, l’adattamento cinematografico del reportage del giornalista Nick Davies. Il film racconterà il gigantesco scandalo riguardante le intercettazioni operate dall’impero mediatico di Rupert Murdoch.

Le fan dell’attore non devono quindi preoccuparsi: la pensione è ancora lontana.  

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.